Sangue sul Rio Grande: la Bandit War

A cura di Giampaolo Galli

La cosiddetta “bandit war” fu una lunga serie di episodi violenti tra messicani e americani che insanguinarono il Texas meridionale tra il 1914 e il 1919.
La frontiera del Rio Grande, che dopo il trattato di Guadalupe Hidalgo divideva i due paesi, era sempre stata una zona turbolenta, fin dalla sua costituzione. Nel corso della seconda metà dell’800 il numero delle violenze, delle razzie e dei traffici illegali, compresi quelli di migranti, non aveva accennato a diminuire, ma la situazione degenerò ancor di più allo scoppio della Rivoluzione Messicana del 1910, quando una moltitudine di dissidenti messicani cercò rifugio negli Stati Uniti. Leggi il resto

Lo spirito dei Texas Rangers

A cura di Lorenzo Barruscotto

Un gruppo di Texas Rangers
I Rangers del Texas, conosciuti dalle loro parti e non solo anche come “Los Diablos Tejanos” – “The Texan Devils”, cioè i diavoli Texani, nome che è già tutto un programma, oggi costituiscono, non servirebbe ribadirlo, un’agenzia investigativa degli Stati Uniti operante sul campo avente giurisdizione in tutto lo stato del Texas, ma non unicamente, con sede nella capitale Austin. Leggi il resto

Il Kimble County Roundup

A cura di Angelo D’Ambra

Il Capitano dei Rangers, John B. Jones
Una delle operazioni più importanti dei primi anni di vita dei Texas rangers fu la Kimble County Roundup. Sotto l’egida del maggiore John B. Jones, la contea di Kimble, riparo per molti famigerati criminali sul finire degli anni Settanta dell’Ottocento, fu completamente ripulita. Le colline e le fitte distese di cedri l’avevano resa un luogo ideale per fuggire alle forze dell’ordine. Tanti malviventi generavano paura nei cittadini del posto e allontanavano nuovi coloni. L’operazione di Jones iniziò anzitutto con l’introduzione sul territorio di numerose spie. Il loro compito fu quello di riferire nomi e luoghi di ritrovo dei fuorilegge, di reperire prove e notizie sui loro crimini. Leggi il resto

Il Texas Ranger John B. Jones

A cura di Angelo D’Ambra

Una compagnia di Texas Rangers
Nel gennaio 1874 sorse il Frontier Battalion con sei compagnie di Texas rangers di settantacinque uomini ciascuna. A guidarli il governatore Richard Coke, subentrato a E. J. Davis, volle un personaggio singolare, un veterano confederato rigido e assolutamente privo di senso dell’umorismo, il maggiore John B. Jones.
Jones era nato a Fairfield, nella Carolina del Sud, il 22 dicembre 1834, a quattro anni si era trasferito con la sua famiglia nella contea di Navarro, in Texas. Aveva iniziato a guadagnarsi la vita da giovanissimo, coltivando e allevando bestiame. Leggi il resto

Ira Aten e le “Fence Cutting Wars”

A cura di Angelo D’Ambra

Cowboy impegnati nel taglio del filo spinato
Ascritto a pieno titolo tra le figure leggendarie dei Texas rangers, Ira Aten nacque il 3 settembre 1862 al Cairo, in Illinois. Suo padre Austin era un ministro metodista e, dopo la guerra civile, guidò la sua famiglia in Texas, nel 1876, stabilendosi in una fattoria vicino a Round Rock.
Due anni dopo, Aten assistette alla morte del fuorilegge Sam Bass, che, colpito dal ranger George Herold durante una rapina alla banca della contea di Williamson, era stato trovato in fin di vita da suo padre. Leggi il resto

Frank Jones e la battaglia di Tres Jacales

A cura di Angelo D’Ambra

Compagnia D dei Texas Rangers a Realitos nel 1887. Il Capitano Frank Jones è il terzo seduto da sinistra
Frank L. Jones nacque ad Austin il 12 giugno 1856, membro di una famiglia in cui otto figli divennero tutti texas ranger. Lui prese servizio nel 1873, all’età di 17 anni dunque. Si arruolò nella Kendall County Minute Men del capitano JC Nowlin, compagnia C. La sua prima azione lo vide, con altri due rangers, sulle tracce di alcuni ladri di cavalli messicani che si risolse in un’imboscata che i banditi giocarono ai rangers. I due compagni di Frank furono colpiti, ma Frank riuscì a uccidere due dei banditi e a catturarne un terzo, ottenendo la promozione a caporale e successivamente a sergente. Servì nel 1881 anche compagnia D, sotto il capitano Dan W. Roberts e qui rimase dodici anni, raggiungendo il grado di capitano nel 1886. Leggi il resto

La cavalcata di Gregorio Cortez

A cura di Giampaolo Galli

Gregorio Cortez, seduto al centro nella foto, dopo la cattura
Gregorio Cortez fu una delle ultime figure leggendarie della frontiera americana. Protagonista suo malgrado di un grave fatto di sangue, eluse per quasi due settimane le soverchianti forze messe in campo dai Texas Rangers per catturarlo.
La sua epica fuga è stata anche celebrata in un famoso film del 1983, “The ballad of Gregorio Cortez”, considerato uno dei migliori (seppur rari) western di quegli anni.
Gregorio Cortez nacque a Matamoros, Tamaulipas, il 22 giugno del 1875, figlio del fattore Roman Cortez Garza e di Rosalia Lira Cortinas. Leggi il resto

Le guerre di frontiera in Texas prima della Guerra Civile

A cura di Gian Carlo Benedetti

Quella del Texas Repubblicano e poi Federale era una vera “frontiera nella frontiera” poichè le minacce erano numerose: la guerra contro l’esercito regolare messicano, le faide interne, i fuorilegge e le turbolente tribù indiane autoctone. La neonata Repubblica era anche esposta alle incursioni di nativi, rinnegati, bandidos, guerriglieri e partigiani provenienti dal vecchio Messico nonché da quelle partite dai confinanti territori americani, in particolare dal selvaggio Territorio Indiano ove erano state ammassate molte scontente tribù.
Già sotto il dominio messicano gli Angloamericani stanziati nel Texas erano quasi sempre in conflitto con le tribù indiane dell’area. Leggi il resto