Western, sex, rock and horror

A cura di Domenico Rizzi


Molti pensano che il West sia una pagina del lontano passato dell’America, qualcosa che la leggenda, il cinema e la letteratura hanno alimentato per anni anche nell’era moderna. Qualcuno è convinto che i suoi personaggi e gli eventi narrati mille volte nei libri di storia e nei romanzi o portati sullo schermo non rivestano più alcun interesse per le nuove generazioni, affascinate dalla nuova America, dai grattacieli di New York, dalle spiagge di Miami o dagli incontri fra le squadre della National Football League. Leggi il resto

Intervista a Stefano Jacurti, scrittore e regista western

A cura di Domenico Rizzi

Stefano Jacurti
Stefano Jacurti, romano, è uno dei pilastri della cultura western in Italia, alla cui conservazione e diffusione ha contribuito sia come regista-attore dei film “Inferno bianco” e “Se il mondo intorno crepa” – autoprodotti e girati soprattutto in Italia – che come scrittore, con l’antologia di racconti “Il baule nella prateria”, il romanzo “Bastardi per stirpe” e la raccolta di pensieri “Avrei voluto essere ucciso da Clint Eastwood”. L’autore ha da poco ultimato la sua ultima fatica, di cui non ha ancora reso noto il titolo, che ha tutta l’aria di un nuovo, entusiasmante tuffo nel West della tradizione, ma anche in quello crepuscolare e moderno.
A Stefano Jacurti, nell’ambito delle nostre iniziative volte a dare risalto a chi si distingue nel nostro mondo di appassionati del west, abbiamo rivolto una fitta serie di domande in una intervista che vi proponiamo. Leggi il resto

Mesa Verde, nuovo cortometraggio western italiano

A cura di Mario Raciti

Cari amici della Frontiera, se qualche tempo fa vi avevamo parlato di un nuovo western italiano, Shuna – The legend (che è stato presentato in vari festival), oggi vogliamo raddoppiare parlandovi di un altro film western italiano, un cortometraggio di 25 minuti, intitolato Mesa Verde. Le informazioni che sono trapelate sono poche ma buone! Regista e sceneggiatore è Emiliano Ferrera, appassionato di western che abbiamo già conosciuto sia quando parlammo di Shuna sia per Inferno Bianco, il western indipendente dell’amico Stefano Jacurti.
Mesa Verde racconta di una donna alla ricerca di qualcosa che giunge proprio nella cittadina che dà nome al film. La protagonista è interpretata da Maria Loana Gloriani, romana, famosa per essere una partecipante del talent show “Lady Burlesque” (andato in onda su Sky) e gli altri protagonisti sono Stefano Ambrogi e lo stesso Emiliano Ferrera (anch’egli visto protagonista in Inferno Bianco). Nel corto vedremo la partecipazione di Willy Stella, Antonella Salvucci, Tullio Sorrentino, Claudio Vitturini, Antonio Rocco e da due attori già visti in Inferno Bianco: Sebastiano Vento e lo stesso Stefano Jacurti, che interpreterà Padre Felipe, un personaggio “cinematografizzato” dal suo romanzo western Bastardi per stirpe. Leggi il resto

Bastardi per stirpe

A cura di Domenico Rizzi

Recitava un’antica canzone di Bixio e Cherubini che l’Arizona era “terra di sogni e di chimere”, dove alle note di una chitarra rispondevano “mille capinere”. Immagini romantiche, fra le quali quella di un cavaliere sul cui cavallo bianco spiccava “la vampa di una rosa”…
L’Arizona descritta da Stefano Jacurti, noto collaboratore di Farwest, scrittore e regista cinematografico – ricordiamo la raccolta di racconti “Il baule nella prateria”, l’opera “Avrei voluto essere ucciso da Clint Eastwood” e il film “Inferno bianco” – si presenta assai più vicina alla realtà. Nell’arido scenario descritto nel suo ultimo romanzo “Bastardi per stirpe” figurano uomini spietati, assetati di vendetta e determinati a sbarazzarsi degli avversari con qualsiasi mezzo, fosse anche con l’impiego di un pezzo di artiglieria e di una mitragliera Gatling a canne rotanti, tanto per calarsi nell’atmosfera ideale dei western più cruenti. Sui loro cavalli, che se fossero stati bianchi avrebbero creato un bel contrasto con le nere divise dei Mc Pherson, non spiccano rose, bensì pistole Colt, fucili Spencer e Winchester pronti a seminare morte. Leggi il resto

Inferno Bianco

A cura di Sergio Mura

La copertina del DVD
Noi tutti conosciamo, da molti anni, Stefano Jacurti e lo stimiamo come grande appassionato ed esperto di storia della guerra civile americana e del west. Ma Stefano è anche un validissimo scrittore di romanzi e racconti western e un attore di teatro. Non ci ha sorpreso, dunque, di saperlo coinvolto in un film western ideato e girato in Italia. Sorprende un po’ scoprire che Jacurti se la cava molto bene anche con gli strumenti tipici della regia, sia pure insieme al notissimo Emiliano Ferrera.
Il prodotto coraggioso a cui Stefano ed i suoi amici hanno lavorato è disponibile in DVD ed è un bel film western con forti venature horror il cui titolo è “Inferno Bianco”. Negli ultimi tempi abbiamo assistito a più riprese a tentativi di riportare in auge il genere western, miscelandone le note caratteristiche con spartiti presi in prestito da altri generi. Così nel cinema come nell’editoria e nei fumetti. Leggi il resto

Avrei voluto essere ucciso da Clint Eastwood

A cura di Sergio Mura

Il “vecchio puma”, Stefano Jacurti, è tornato. Ed è tornato, naturalmente in libreria, alla grande con un nuovo libro western che più western non si può. Si tratta di “Avrei voluto essere ucciso da Clint Eastwood – Pensieri nel West”, una raccolta veramente brillante di ballate, poesie, pensieri, corti western che accompagna il lettore con grande naturalezza all’interno del west dell’autore, esplorandone il cuore e allargando la visuale fino a immaginarne i confini.
Attraverso le molte proposte western, Stefano Jacurti rivive e fa rivivere il suo grande amore per una delle figure ormai mitiche del genere western, Clint Eastwood, arrivando metaforicamente a volersi far “uccidere” da quel grandissimo attore e regista.
I pensieri nel West di Stefano sono ballate dove all’evocazione di un mondo selvaggio e dal grilletto facile, si uniscono le riflessioni sui sentimenti umani. Nel tamburo di una pistola che spara miele e cianuro sulla frontiera della vita, c’é la dedica a Clint Eastwood e a tutto il genere western che ha segnato la vita dell’autore. Leggi il resto

Il baule nella prateria

Il baule nella prateria è un magnifico libro scritto dal nostro amico e autore di Farwest.it Stefano Jacurti. Contiene alcuni racconti western, storie di uomini e donne nella dura lotta per la sopravvivenza in un mondo selvaggio.
Un baule è caduto da un carro di coloni.
E’ rimasto nella prateria e il vento lo ha scoperchiato.
Dentro ci sono loro:
– Un mezzosangue attende un treno nella città deserta…
E’ un anima divisa in due. I bianchi lo buttano fuori dal saloon perchè è mezzo indiano, gli Apache lo cacciano perchè è mezzo bianco ma lui non ha alcuna intenzione di andarsene e il suo piombo è uno solo…
– “La banda degli apostoli”, così li chiamano perchè sono in dodici gli apostoli dell’inferno che seminano il terrore nel Montana tra assalti ai treni e scontri a fuoco. Ma un giorno qualcosa va storto… Leggi il resto