Questo è Doc Holliday?

Ogni tanto dal vecchio west arriva qualcosa che ridesta l’attenzione e la curiosità degli appassionati di tutto il mondo.
Stavolta la novità riguarda uno dei pistoleri più famosi del west, Doc Holliday.
Ci credete se vi diciamo che l’uomo ritratto in questa fotografia è Doc Holliday, il dentista più conosciuto della storia del west, famoso sopratutto per la sua partecipazione alla sparatoria avvenuta nel 1881 presso l’OK Corral di Tombstone, in Arizona? La fotografia è stata trovata nei dintorni di St. Louis, nel Missouri, dal fotografo professionista Donald J. McKenna. La stampa, che misura 3 pollici e 7/8 per 5,5 pollici, è stampata su carta color crema.
Nulla di confermato collega la foto direttamente al dentista, ma un dettagliato confronto anatomico ci suggerisce una corrispondenza tra l’immagine più nota (quella del 1872) e questa non autenticata.
Cosa vediamo in questa immagine? Un uomo di circa 30 anni di mezzo si trova su una sedia a rotelle con le ruote e le ginocchia sotto una coperta. Lui è emaciato.
Il collo è avvolto in maniera tale da nascondere forse qualche problema ai linfonodi. Le sue mani sono particolarmente deboli e i suoi occhi hanno la classica caratteristica dello sguardo lontano mille miglia tipico della fase terminale della tubercolosi.
Nessun testo scritto sulla foto o altro di per sé suggerisce una data successiva rispetto alla metà degli anni 1880.
Questa immagine è parte di una grande raccolta di fotografie del XIX secolo, acquistata durante una vendita immobiliare presso un elegante vecchia casa a Webster Groves, un sobborgo di St. Louis, in Missouri.
Confrontate questa immagine con quella del giovane dentista John Henry Holliday, scattata all’età di 20 anni nel 1872 in occasione della laurea presso la Pennsylvania College of Dental Surgery, una delle due foto circolanti di Doc Holliday (l’altra è una foto scattata a Prescott, Arizona nel 1879).
In entrambe le foto possiamo notare le sopracciglia fortemente arcuate dell’uomo, gli occhi infossati, le orecchie leggermente a sventola. Il naso è affilato in entrambi i casi, con una leggera inclinazione verso l’alto sulla punta. Gli zigomi sono larghi e leggermente depressi, rispetto alla parte sottostante. La lunghezza delle mandibole è simile, come lo sono la fronte e le forme complessive dei volti. Queste caratteristiche non cambiano molto con l’età e sono utilizzate da moderni software di riconoscimento facciale per indicare che esiste una corrispondenza tra le foto.


La foto che parrebbe ritrarre Doc Holliday

I baffi dell’uomo più anziano sono leggermente più folti. La sua attaccatura dei capelli è altrettanto alta sopra la fronte ampia ed i cappelli sono pettinati all’indietro invece che su un lato.
Può essere che questa foto ritrovata sia il ritratto di Doc Holliday?
La risposta onesta è che non lo sapremo mai, ma quest’uomo è come ci si aspetterebbe di vedere Doc Holliday dopo 15 anni dalla sua laurea e poco prima di morire di tubercolosi.
Se questo è Holliday, bene, ma se non lo fosse, questa immagine ci aiuta a ricordarlo come effettivamente doveva essere in quel periodo finale della sua breve vita, fragile, ma dignitoso; calmo di fronte alla morte che arriva.
Un ultimo particolare. Holliday era sempre attento al suo abbigliamento. L’uomo più anziano indossa una camicia di cotone morbido, con le maniche che sono state stirate attentamente.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.