Gli indiani Alligewi

A cura di Gianni Albertoli

Gli indiani Alligewi sono particolarmente misteriosi e rappresentano ancor oggi un problema per gli studiosi. Le antiche tradizioni dei Delaware ci ricordano che quando si spostarono a est del grande Mississippi incontrarono questi indiani, erano i “Costruttori di Tumuli” o “Allegheny”, questo ultimo un termine che dette poi il nome alla omonima catena montuosa e all’omonimo fiume che l’Heckewelder chiamava “Allegewi Sipu”. Gli Alligewi erano di alta statura e di corporatura massiccia, ma fra loro furono notati molti guerrieri di dimensioni gigantesche. Dimostratisi troppo pericolosi e potenti, i gruppi Algonchini, e in particolare i Delaware, dovettero chiedere aiuto agli Irochesi, i “Mengwe” dei “Walum Olum” della nazione Delaware, avevano attraversato il Mississippi – che i Delaware chiamavano “Namaesi-Sipu” (il Mississippi o “il fiume dei pesci”, da “namaesi” significante “pesci” e “sipu” significante “fiume”) – stabilendosi proprio a nord dei Delaware. Leggi il resto

Etnostoria della valle dell’Ohio

A cura di Gianni Albertoli

Questo grande e vastissimo territorio ha visto nei secoli vari spostamenti di popolazioni; quando gli indiani Muskhogean sono entrati nel sud-est americano, i gruppi Sioux sono stati sospinti verso nord fino al fiume Cumberland, e poi si sono mossi prevalentemente verso la valle occidentale del fiume Ohio, anticamente noto come “il fiume degli Akansea”. Spostatisi gradatamente verso ovest, sotto la spinta degli Irochesi dall’est, e dei vari gruppi algonchini dal nord, i Sioux sono stati infine spinti verso le pianure. Così, gli Algonchini sono diventati i veri padroni del territorio, difendendolo accanitamente dalle mire espansionistiche degli Irochesi. L’antica storia della valle dell’Ohio è ancor oggi sconosciuta e soltanto i Rapporti dei gesuiti francesi vengono in nostro aiuto.
Padre Gabriel Dreuillettes ebbe modo di raggiungere un insediamento indiano che poi chiamerà Saint Michel. Leggi il resto

« Pagina precedente