Scatti… di storia del west

A cura di Sergio Mura
In molti casi, quando si parla di storia del vecchio west, può bastare un’immagine, con tutta la sua forza evocativa, a richiamare alla mente non solo episodi precisi di quel periodo, ma persino interi periodi o intere vicende, stili di vita, emozioni, sentimenti. Noi appassionati di west a tutto tondo siamo fatti così! E allora, in questo articolo vogliamo presentarvi una piccola selezione di fotografie collegate a episodi della vera storia del west di cui abbiamo approfondito i diversi aspetti qui nel nostro sito.
In coda alle immagini pubblichiamo anche una piccola sintesi di ciò che ciascuna descrive.
Confidiamo che possiate gradire questa piccola raccolta e che siate incoraggiati a ricercare gli approfondimenti qui su Farwest.it attraverso il motore di ricerca interno che trovate in homepage, in alto a sinistra.
Per visualizzare le immagini in dimensioni generose e leggere la didascalia completa è sufficiente cliccare sulle miniature, mentre se si vuole scaricare lo sfondo si deve cliccare sulla didascalia delle immagini.
E’ importante lasciare caricare completamente la pagina per vedere le foto ingrandite.

La scorta armata Belle Starr
Bloody.Bill.Anderson Charley Nebo
Cowboy al bagno Attraverso la Death Valley
Navajo cacciati dalle loro terre Ned Christie
Olive Oatman Il capo Comanche Quanah Parker
Rose Dunn Spotted Elk
Il vero cowboy La Dalton Gang
Il fotografo Timothy.H.O.Sullivan I Navajo verso l’esilio
I Paiute La Rufus Buck Gang
Texas Rangers Un lupo catturato dai cowboy

I FATTI DIETRO LE FOTOGRAFIE:

1) In questo scatto vediamo delle persone certamente benestanti con la loro scorta armata durante l’attraversamento della pericolosa Sierra Nevada.

2) Belle Starr era una donna fuorilegge che nella sua turbolenta vita aveva conosciuto alcuni famosi criminali tra cui anche Jesse James. Iniziò a rubare cavalli poco dopo aver sposato un Cherokee di nome Sam Starr nel 1880. Belle finì anche in prigione; fu uccisa a colpi di arma da fuoco nel 1889.

3) William T. Anderson si guadagnò il soprannome di “Bloody Bill” (Bill il sanguinario) per via della violenza praticata durante la guerra civile americana. In un’occasione guidò un gruppo di guerriglieri confederati per catturare un treno pieno di soldati dell’Unione a Centralia, nel Missouri, nel 1864 e in quell’occasione uccise 24 militari. La ragione? Per vendicare la morte di sua sorella, la cui morte attribuiva alla campagna militare dell’Unione.

4) Charley Nebo (a sinistra) si trasferì negli Stati Uniti dal nativo Canada nel 1861. Combatté per l’Unione nella Guerra Civile, ma in seguito andò nel New Mexico e divenne un cowboy. Era anche amico di Billy the Kid. Rispettato e temuto, una volta sparò a un uomo dopo averlo visto uccidere un cane che apparteneva a un ragazzo messicano.

5) Era abbastanza difficile per i cowboy avere la possibilità di fare un buon bagno durante il lavoro, ma quand’era possibile, coglievano l’occasione per ristorarsi.

6) I cacciatori d’oro dovettero attraversare la Death Valley – un luogo quasi invivibile per il gran caldo – nel 1849 per raggiungere la California durante la corsa all’oro. Molti tra loro non sopravvissero.

7) Questa foto, scattata nel 1873 vicino a Fort Defianc nel New Mexico, ritrae un gruppo di Navajo espropriati della loro terra natale, esiliati e costretti alla tremenda marcia chiamata la “Long Walk”.

8) Ned Christie era uno capo Cherokee che combatté gli sceriffi statunitensi in una serie di conflitti che in seguito vennero chiamati la “Guerra di Ned Christie”. Molti credono che l’accusa di aver ucciso un U.S. Marshall nel 1887 fosse stata fabbricata ad arte per catturarlo; nonostante ciò, la sua casa fu incendiata dalle forze dell’ordine nel 1889 e Ned venne ucciso nel 1892.

9) La famiglia di Olive Oatman venne uccisa da un gruppo di nativi americani del Mojave quando lei era una ragazzina. Lei e sua sorella furono risparmiate e accolte dalla tribù che le insegnò lo stile di vita indiano. Olive in seguito sarebbe rientrata tra i bianchi, ma stette lungamente male perché riteneva che il tatuaggio tradizionale che le era stato imposto dalla tribù la contrassegnasse come schiava.

10) Quanah Parker era un capo Comanche noto per il suo coraggio e l’aggressività come guerriero; divenne un capo della sua tribù in giovane età.

11) Conosciuta anche come “Rose of Cimarron” da quelli da lei perseguitati, si innamorò di un fuorilegge di nome George “Bittercreek” Newcomb all’età di 14 o 15 anni. Due anni dopo, George fu ucciso a fucilate dai suoi due fratelli, entrambi cacciatori di taglie.

12) Spotted Elk, anche noto come Big Foot, era un capo dei Lakota Sioux che perse la vita nel massacro di Wounded Knee del 1890. Tuttavia non fu l’unica vittima: altri 152 nativi americani furono uccisi dai soldati dell’Unione, tra cui diverse donne e bambini.

13) Questa foto dell’ex minatore John C. H. Grabill, appropriatamente intitolata “The Cow Boy”, è considerata una delle raffigurazioni più realistiche dei cowboy.

14) Furiosi perché non venivano pagati regolarmente sul lavoro, tutti e tre i fratelli Dalton decisero di diventare fuorilegge e iniziarono a derubare i treni nel 1890. Ebbero fortuna fino a quando tentarono una rapina in banca a Coffeyville, Kansas, nel 1892. In quell’occasione, Grat e Bob Dalton furono uccisi, mentre il fratello Emmet – che fu colpito da ben 23 proiettili – sopravvisse, ma trascorse i successivi 14 anni in prigione.

15) Le fotocamere furono un’invenzione estremamente nuova per il Vecchio West, che rese solo più difficile la documentazione del periodo. Timothy H. O Sullivan, uno dei più importanti fotografi dell’epoca, ha viaggiato in giro con una camera oscura mobile, trasportata qui da quattro muli attraverso il Lavandino di Carson in Nevada.

16) I componenti della tribù Navajo attraversarono il pericoloso Canyon de Chelly, in Arizona, durante la cosiddetta “Long Walk” del 1864, in cui 9000 Navajo furono costretti a marciare per 300 miglia verso l’esilio nel New Mexico a cui furono costretti dai bianchi dopo le guerre Navajo.

17) Questa immagine di un gruppo di nativi americani Paiute fu scattata nel 1872, 12 anni dopo la terribile Guerra Paiute, durante la quale gli indiani furono quasi spazzati via dai coloni statunitensi.

18) A differenza della maggior parte della molte bande criminali del Vecchio West, la Rufus Buck Gang non era composta da bianchi, ma era un mix di fuorilegge indiani e Creek afroamericani. Furono impiccati per aver saccheggiato numerosi store in Oklahoma e Arkansas.

19) I Texas Rangers si formarono nel 1823 per difendere il Texas dalla Guerra d’Indipendenza messicana. Divennero rapidamente i più famosi tutori della legge del west, uccidendo anche molti noti fuorilegge, incluso il noto rapinatore di banche Sam Bass.

20) I predatori, come i leoni di montagna e gli orsi, attaccavano regolarmente il bestiame causando molti e ingenti danni, quindi fu un vero successo quando, nel 1887, nel Wyoming, questi cowboy catturarono un lupo grigio.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.