Oklahoma, il Territorio Indiano


Deportazione di indiani nel Territorio Indiano

Il nome dato al Territorio Indiano ai tempi della conquista del west, Oklahoma, deriva da parole indiane di diversa provenienza. Ad esempio, in lingua Cherokee si pronuncia òkàlàhoma. Le parole Choctaw “okla” e “humma” letteralmente significano “persona rossa”. Negli Stati Uniti è anche conosciuto con il soprannome di “The Sooner State”. Nato dall’unione tra il Territorio dell’Oklahoma e il Territorio indiano, il 16 novembre 1907, l’Oklahoma divenne il 46º stato dell’unione. Leggi il resto

La battaglia di Buffalo Wallow

A cura di Sergio Mura


Un momento della battaglia

Nella lunga serie di scontri e battaglie che fanno parte della “Guerra del Red River”, la battaglia di Buffalo Wallow fu certamente la più insolita, la più particolare e tra le più epiche della storia del west. Una vicenda al limite dell’incredibile in cui il coraggio e la preparazione di sei uomini della frontiera sono riusciti a tenere a bada oltre 120 guerrieri tra i migliori di quel tempo. Naturalmente dobbiamo sottolineare che una grandissima dose di fortuna ha coronato una vicenda che stava prendendo una piega assai tragica per i protagonisti. Leggi il resto

Matthew Arbuckle, un soldato nel Territorio Indiano

A cura di Sergio Mura

Matthew Arbuckle
Matthew Arbuckle era un soldato, un vero militare di carriera tutto di un pezzo, assegnato alla frontiera, nel Territorio Indiano, dal 1822 fino al giorno della sua morte, nel 1851. Il secondo dei quattro figli di Matthew e Frances Hunter Arbuckle nacque il 28 dicembre 1778 nella Greenbrier County, in Virginia. Suo padre aveva conquistato una certa notorietà per essersi distinto nella battaglia di Point Pleasant, nella guerra di Lord Dunmore (1774) e in seguito anche nella Rivoluzione Americana. Dell’infanzia di Matthew Arbuckle sappiamo veramente poco, ma dai registri dell’esercito apprendiamo che è stato inserito nei ranghi degli ufficiali come sottotenente nel 3° Reggimento Fanteria il 3 marzo 1799.
La prima parte della sua carriera militare è perlopiù ignota. Ciò che è noto è che divenne Tenente dopo appena otto mesi e che fu trasferito al 2° Reggimento di Fanteria nel 1802, per poi essere promosso capitano nel 1806 e restituito al 3° Reggimento Fanteria come uno degli ufficiali più noti nel 1812. Leggi il resto