I segreti di Alamo

A cura di Andrea Carlucci

Alamo
Si dice che San Antonio del Texas sia una città infestata, piena di fantasmi, ma di certo se questa storia corrisponde a realtà la maggior parte di essi risiede certamente ad Alamo.
Grazie al cinema e non solo, tutti conoscono la storia di Alamo ed i personaggi di un episodio che sfumò in leggenda, già prima che nascesse il mito del West.
Quello che fuori del Texas non è invece noto è però il folklore che lo riguarda.
Per molti anni, dopo la battaglia, testimoni hanno riferito di strane apparizioni vagare tra le pareti ancora intrise di sangue, di luci inquietanti danzare sui muri di pietra e di inspiegabili suoni forse le urla dei moribondi, oppure le esplosioni o la tromba della banda di Santa Ana sta ancora suonando El Deguello*. Ed ancora oggi guardie, custodi, e altri dipendenti, di quella che è divenuta un’importante attrazione turistica, evitano certe stanze dopo il calar della sera. Leggi il resto

Il raid Comanche del 1840 sul Golfo del Messico

A cura di Renato Ruggeri

Un guerriero Comanche
Uno tra i raid più spettacolari nella storia delle guerre Indiane fu quello compiuto dai Comanches, nell’estate 1840, sul Golfo del Messico
Il leader del war party fu Buffalo Hump, un capo Penateka conosciuto, anche, per essere uno dei protagonisti in 2 libri della saga di Larry McMurtry Lonesome Dove: Dead man’s walk e Comanche moon. Nella serie televisiva che ne è stata tratta è interpretato da Erik Schweigh e Wes Studi. ?Secondo Kavanagh il suo nome Comanche era Potsanaquahip, da potsana, bisonte maschio e kwahipu, gobba.
L’antefatto che portò alla grande scorreria fu il Concil House Fight, un massacro avvenuto nel cuore di San Antonio nel Marzo dello stesso anno, in cui perirono 35 Comanches, tra cui molti capi. Alla fine di Luglio 1840. Buffalo Hump riunì un gran numero di guerrieri, Comanches e Kiowas, sull’Edward Plateau. Leggi il resto