I revolver ad avancarica del West

A cura di Alfredo Barattucci, con il contributo di Gualtiero Fabbri

Ai tempi del vecchio West – contrariamente a quanto si vede al cinema – i revolver a retrocarica non erano affatto di uso comune e ne circolavano pochissimi. Infatti cominciarono a diffondersi solo dopo il 1873, anno in cui fu prodotta la celebre Colt SAA, cioè il modello denominato “Single Action Army”. Prima di quella data, se si esclude qualche prototipo, o qualche arma modificata, anche i più famosi pistoleri erano armati di revolver ad “avancarica del tamburo”, come la Colt Dragoon, la pistola Remington, la Colt modello Army del 1860, e la Colt Modello 1851.
Quest’ultima, prodotta nel calibro da 36 centesimi di pollice, era chiamata “Colt modello da cintura in calibro navale”, ma fu ribattezzata “Colt Navy Modello 1851” dai primi collezionisti e ancora oggi è conosciuta sotto tale denominazione.
Nonostante questo, dal 1860 al 1873 vi furono diverse ditte che producevano già revolver a cartuccia metallica, generalmente non sviluppavano grande potenza, ad esempio per parlare della sola Smith-wesson produsse circa 350.000 di queste armi di piccolo e medio calibro, nonché, prima del 1874, anche 28.000 potenti revolver in cal, 44. Leggi il resto

Le armi di Wes Hardin

A cura di Gualtiero Fabbri con la supervisione di Giuseppe Santini

Wes Hardin e la sua pistola
Dopo avere trattato l’autobiografia di Wess Hardin mediante una osservazione meticolosa, mirata alla ricerca di un effettivo riscontro sui suoi numerosi (ma spesso improbabili) omicidi, si cerca ora di fare una indagine anche sulle armi che utilizzò per queste “imprese”. Sebbene Hardin li nomini spesso, non è stato molto prodigo nella descrizione dei propri “ferri del mestiere”. Solo raramente accenna a loro fornendo qualche particolare in più. Attraverso questi pochi indizi è comunque possibile compiere un’analisi sufficientemente approfondita e attendibile. Si precisa che per la stesura di questo scritto sono state usate le memorie di Hardin “The Life of John Wesley Hardin As Written by Himself” in prevalenza nell’intento di capire quali armi abbia usato, poiché la trattazione cronologica dei suoi omicidi con la disamina volta a discernere nei limiti del possibile la realtà dalla fantasia, è già stata pubblicata precedentemente. Leggi il resto

Armi del west all’italiana con i Fratelli Pietta

Pietta Reb Nord Carbine, Navy & Confederate
II nome Pietta è, per gli appassionati, sinonimo delle più fedeli e ricercate riproduzioni di armi storiche. Tutto questo oggi. Ma di quanta volontà, dedizione al lavoro, voglia di emergere, passione e di quanto impegno è lastricato il cammino che ha portato questa famiglia di imprenditori, a conquistare il valore che dopo quasi cinquant’anni viene loro riconosciuto? A testimoniarcelo è il fondatore della “F.A.P. Fabbrica Armi-Fratelli Pietta” a Gussago, Giuseppe Pietta, classe 1938, un uomo solido, molto più a suo agio quando parla della sua azienda, che non quando parla di sé.
In un’occasione ha detto che «…mio padre non si poteva permettere di farmi studiare, ma mi dato molto di più, mi ha trasmesso quei sani valori di onestà, di volontà e di rispetto per gli altri che erano i fondamenti della sua vita ed alla base della nostra famiglia, e io sono cresciuto con tanta voglia di impegnarmi e di emergere». Leggi il resto

Armi del west all’italiana con la Uberti

Uberti 1851 Conversion
Come talvolta accade, la migliore tradizione della produzione di armi legate al mondo del west e della guerra civile americana non risiede più laddove la storia si è sviluppata, ma altrove. E questo “altrove”, è… in Italia! Una delle aziende portabandiera è la Uberti, una fabbrica che produce repliche di armi da fuoco americane del secolo XIX. La Uberti è nata nel 1959 ad opera di Aldo Uberti, il fondatore, che era quinto di sei fratelli. A distanza di alcuni decenni, l’intera produzione di armi della Uberti è ben nota ed assai apprezzata dai collezionisti di armi di ogni parte del mondo per l’alta qualità e l’assoluta fedeltà delle riproduzioni.
A riprova di questo, possiamo dirvi che in tanti film western sono state usate le pistole ed i fucili usciti dalla fabbrica Uberti. Non solo! Oggi le armi Uberti sono usatissime anche negli Stati Uniti nel corso di gare di tiro sportivo ambientate nel periodo della storia del west, ossia tra il 1840 ed il 1890, le cosiddette “Cowboy Action Shooting” (CAS). Leggi il resto