Liver-Eating Johnston

A cura di Sergio Mura

Quando dalle nebbie della storia del west si va a pescare qualcosa, è molto difficile riuscire a distinguere la realtà dalla leggenda. E’ sempre stato così, persino quando la storia del west era ancora cronaca. Fin da allora, infatti, torme di scribacchini e piccoli imbroglioni, raccontavano alla gente dell’est storie che difficilmente si reggevano in piedi da sole, tanto erano improbabili, ma che avevano il pregio di essere dannatamente affascinanti.
La storia di John Johnston è una storia maledetta che risponde perfettamente a quanto appena detto, ma che ha sempre affascinato perchè in essa vi è tutto quello che si richiede ad una storia che viene dal vecchio west.
John Johnston era un trapper, un “mountain-man” tra i più rudi, uno che nella sua vita fu conosciuto con un sacco di nomignoli.
Di questi, però, solo un buon paio sono rimasti famosi ed hanno spinto con forza l’uomo nella leggenda: “Crow Killer” e “Liver-Eating Johnston”, ossia Uccisore di Crow e Johnston mangia-fegato. Leggi il resto

La grande galoppata di Portugee Phillips

A cura di Domenico Rizzi

John “Portugee” Phillips
Al termine della Guerra Civile (1861-1865) gli Stati Uniti d’America erano un paese di 31 milioni di abitanti, fortemente proiettato verso la conquista del lontano Ovest. Uno degli ostacoli alla penetrazione nelle selvagge regioni occidentali era rappresentato dalle bellicose tribù delle Grandi Pianure, stanziate tra il corso del fiume Mississippi e le Montagne Rocciose.
Fra le nazioni indiane più agguerrite vi era quella dei Lakota o Teton, di lingua sioux, suddivisa nei sette raggruppamenti principali Queste bande nomadi e dedite alla caccia occupavano prevalentemente i territori del Nebraska, Wyoming, Dakota e Montana, e contava all’incirca 20.000 individui. Leggi il resto

Lewis Wetzel, l’uccisore di indiani

A cura di Sergio Mura

Lewis Wetzel (nato nel 1763 e morto nel 1808) si guadagnò ampia fama nei primi anni della conquista del west come indomito uomo di frontiera e come tenace nemico degli indiani. Il suo regno erano le colline degli attuali West Virginia e Ohio.
Divenne così famoso tra i suoi contemporanei da conquistarsi il titolo della Wetzel County, in West Virginia.
Persino Zane Grey, il famosissimo romanziere, lo citò ripetutamente in alcuni suoi libri come “Spirit Of The Border”, “Betty Zane” e “The Last Trail” contribuendo alla sua fama. In definitiva possiamo dire che Wetzel è un autentico eroe per molti Americani, una sorta di Daniel Boone meno noto, anche se tra le giovani generazioni non mancano quelli che lo ritengono un semplice omicida, un uccisore. Leggi il resto