The Old West, Time-Life, 1973-1980

A cura di Claudio Tamanini


The Old West – clicca per INGRANDIRE
La collana The Old West protagonista di questo articolo – composta da 26 volumi + un indice globale – è una meravigliosa serie di volumi in lingua inglese pubblicata in vari paesi da Time-Life negli anni ’70. Ogni volume è  rilegato in similpelle marrone, ha una bella immagine in copertina e lettere d’oro in grassetto sul dorso; il colpo d’occhio in libreria, come potete giudicare da voi stessi, è molto appagante e di sicuro effetto, un perfetto connubio tra eleganza ed effetto vintage! Leggi il resto

I classici del west super (Longanesi)

“I classici del west super” è il titolo di una preziosa collana di romanzi western edita, tanto per cambiare, negli anni ’70, quelli che furono probabilmente l’apice della narrativa e della cultura western in Italia.
Della collana fanno parte i nomi più famosi della letteratura western.
Ad avere il prezioso merito di raccogliere i 33 libri che compongono la collana è stata la casa editrice Longanesi, a quel tempo particolarmente impegnata sul versante western.
I volumi sono dei libriccini in formato tascabile, per nulla ingombranti. Al momento è possibile acquistare una buona parte della collana (se non tutti) attraverso i più noti negozi online come Amazon oppure su eBay. Leggi il resto

Western Stories (collana di romanzi western)


E’ in edicola una bellissima e imperdibile serie di romanzi western per i tipi della Gazzetta dello Sport (che è poi Corriere della Sera) composta di ben 30 volumi che usciranno con cadenza settimanale.
I libri sono tutti famosissimi e vorremmo dire immancabili nella libreria di ogni buon appassionato di storia del west e di tutto quanto è collegato al west, romanzi compresi. Leggi il resto

Storia del Far West

La Storia del West, un gran bel libretto di circa 100 paginette scritto da Viviana Zarbo, ha due pregi ed un piccolissimo difetto (assolutamente irrilevante rispetto ai pregi!).
Il piccolo difetto è che tratta ben un secolo di storia in uno spazio ridotto (a causa delle esigenze editoriali della collana “100 pagine, 1000 lire”). Ne deriva una cadenzatura dei fatti che forse appare talvolta troppo pressante. Niente di grave, per l’appunto.
Il primo pregio è che fa piazza pulita di tutte le dicerie e di tutte le incrostazioni derivanti dalla cinematografia, restituendoci i fatti nudi e crudi nella loro originale dimensione. In questo l’autrice dimostra di essere davvero padrona degli avvenimenti e di nutrire un sincero amore per il Far West.
Il secondo pregio è che consente a chi si accosta alla saggistica sul West americano di crearsi un’ottima base di partenza in poco tempo, riuscendo ad inquadrare i fatti, il tempo, le persone con grande facilità e con la giusta precisione. Leggi il resto

Piombo, polvere e sangue: incontro con Mario Raciti


Il prossimo 22 giugno, a Catania, si svolgerà un atteso incontro tra gli appassionati di storia del west e Mario Raciti, autore del bellissimo libro intitolato “Piombo, polvere e sangue”.
L’incontro si terrà presso la Libreria Villaggio Maori, in Via Anzalone 14, a partire dalle ore 19.
Si parlerà del libro e della violenza nella storia del west, nel periodo tra il 1848 ed il 1900.
Sarà possibile ascoltare Mario Raciti che ci racconterà aneddoti gustosi e poco noti e che metterà a confronto la leggenda con la realtà dei fatti ai tempi del vecchio west. Nel corso della serata sarà anche possibile porre domande e scambiare opinioni, com’è d’uso tra noi appassionati di cose del west.
Chi è del sud Italia non può assolutamente perdere questa occasione. Chi è del resto dello stivale farà bene a organizzare una bella giornata di vacanza a Catania!

Piombo, polvere e sangue (recensione completa)

A cura di Sergio Mura

Quando la storia, quella vera, intreccia la sua pista con la leggenda, in genere si fa un silenzio inquietante e poi volano confetti di piombo. Già… perché la leggenda non sopporta di essere ripresa e corretta dalla storia; la leggenda vuole vivere così, in un soprassalto di gaia fantasia in cui tutto si scompone e si ricompone intorno ad un nocciolo di verità a cui si aggiunge quel che si vuole.
Non sempre accade così e in Italia abbiamo esempi illustrissimi di storici che sanno narrare la storia in un modo avvincente. Ad esempio, vorrei citare Valerio M. Manfredi che con la sua trilogia su Alessandro Magno ha parlato di storia narrandola in maniera… leggendaria!
Questo preambolo calza moltissimo alla storia del west, quella vera.
Il libro di Mario Raciti si inserisce in quel filone ricco di grazia personale che ci parla di un periodo tutto sommato abbastanza breve in cui quel che è successo è stato avviluppato dalle trame della leggenda fino a perdere i contorni della verità storica. E ce ne parla con competenza, approfondimento, precisione, minuzia storiografica. Leggi il resto

Tremila cavalieri indiani

La bella copertina del libro
La campagna militare del 1876-77 contro Sioux e Cheyenne e la disfatta del generale Custer al Little Big Horn” è quel libro che gli appassionati italiani delle battaglie di frontiera stavano aspettando da tempo. Le guerre indiane che hanno visto su campi opposti i soldati e la forte coalizione Sioux-Cheyenne non potranno mancare di suscitare l’interesse fortissimo degli studiosi di storia del west che non vorranno mancare l’appuntamento con questo bel libro.
In esso si narrano tutte le fasi – approfondendo specialmente quelle finali – di quella lunga guerra che finì con la morte di Custer da un lato e la fine della vita libera dall’altra.
Al rigoroso rispetto delle fonti, l’autore aggiunge da par suo una forte autonomia di giudizio ed una equidistanza dalle parti in causa che di questi tempi è davvero notevole. Certamente quella che viene proposta è la verità storica e poco o nulla spazio viene lasciato alla leggenda. Leggi il resto

Seppellite il mio cuore a Wounded Knee

Chi è debole di cuore o facile alla commozione non potrà leggere questo libro. E’ davvero troppo “forte” per essere accessibile agli animi sensibili. Scritto da un pellerossa che sa bene quel che scrive, Seppellite il mio cuore a Wounded Knee è un capolavoro che racconta la vera storia della conquista del west non dimenticando di restituirle il sapore e gli odori delle persone che l’hanno vissuta; soprattutto non mancano i dolori e la disperazione delle nazioni indiane, imbrogliate, maltrattate, scacciate e sterminate nelle loro terre. Tutti i capitoli principali riferiti ai movimenti indotti nelle nazioni pellerossa sono trattati con grande sapienza e ottime capacità narrative. Il trentennio della “soluzione finale” per il problema indiano è questo: 1860-1890. E’ quello che approda alla distruzione della cultura e della civiltà dei pellerossa. In questo periodo nascono tutti i grandi miti del West, un’epopea a esclusivo beneficio degli uomini bianchi.
I racconti dei commercianti di pellicce, dei missionari, dei cercatori d’oro, delle Giacche Blu, degli avventurieri, dei costruttori di ferrovie e di città stendono una fitta coltre che nasconde la versione indiana sulla conquista del West. Leggi il resto

Piombo, polvere e sangue

La bella copertina del libro
E’ fatta! Amici della frontiera… è finalmente uscito il libro di Mario Raciti, co-amministratore del forum di Farwest.it e autore di numerosi articoli di questo sito.
Si intitola “Piombo, polvere e sangue” ed è uscito per i tipi della Villaggio Maori, editrice che cura una bella collana dedicata al west. Un libro dedicato ad un argomento raramente esplorato nella sua completezza come viene fatto in questo libro.
Il cinema e la letteratura hanno da sempre raccontato le gesta di pistoleri veloci e letali, sceriffi implacabili, giudici dall’impiccagione facile, assalti alle diligenze, rapine alle banche, sparatorie selvagge. Ma quanto c’è di mitico e quanto di vero? In questo libro Mario Raciti esamina le dinamiche storiche, sociali e ambientali che resero il West americano un territorio violento e pericoloso. Ripercorre le gesta e le vite di alcuni dei protagonisti della storia della Frontiera – uomini di legge, cacciatori di taglie, banditi psicopatici, cowboy, prostitute, giocatori d’azzardo, pistoleri sanguinari o semplici pionieri. Sfata alcuni miti duri a morire, mette in mostra il lato brutale della vita quotidiana nel vecchio West e illustra i pericoli di una terra che fu allo stesso tempo meravigliosa e selvaggia. Leggi il resto

Revenant. La storia vera di Hugh Glass e della sua vendetta

A cura di Mario Raciti

Boschi fitti, avamposti sperduti, montagne insuperabili, sopravvivenza estrema. E poi ancora lunghi fucili a pietra focaia, bisonti, indiani sempre sul piede di guerra, vestiti di pelle sfrangiati, pelli di castoro, storie davanti al fuoco di un bivacco…
È questo il mondo dei trapper, i cacciatori di pellicce che tra la fine del Settecento e la prima metà dell’Ottocento fondarono nel West il fruttuoso e affascinante regno del commercio delle pellicce. Quante volte questo periodo è stato immortalato nei romanzi che tanto amiamo? A me vengono in mente Passaggio a Nord Ovest di Kenneth Roberts e Il grande cielo di A.B. Guthrie, ma se ce ne sono altri di sicuro basterebbero le dita di una mano per contarli tutti.
Einaudi ha deciso di colmare questa lacuna (ovviamente tipicamente italiana) dando alle stampe il libro di Michael Punke che in America ha riscosso un grande successo: Revenant. La storia vera di Hugh Glass e della sua vendetta. Leggi il resto

Pagina successiva »