“Capelli-Rossi” Dunn e lo scontro sul Pinta Trail

A cura di Paolo Brizzi


John Dunn pensò che il suo momento fosse arrivato e che quel giorno dell’inverno 1841 sarebbe stato il suo ultimo. Legato sulla sella di un cavallo, osservava i guerrieri Comanche che lo avevano catturato guadare il corso poco profondo del fiume Guadalupe, a Pinta Trail Crossing, circa 45 miglia a nord di San Antonio, Repubblica del Texas, con una mandria di cavalli e muli rubati. Solo il giorno prima Lupo Giallo e 80 guerrieri avevano assalito la periferia ovest della cittadina, uccidendo due abitanti ispanici ed un mandriano di colore prima di prendere prigioniero l’Irlandese, che stava badando al suo gregge di pecore. Leggi il resto

Gli scontri tra i Rangers ed i Comanches

A cura di Renato Ruggeri da un articolo di Wayne R. Austerman

Paint Rock è una delle 3 battaglie dei Texas Rangers negli anni 1840 che rimangono controverse tra gli storici. Semplicemente, alcuni esperti negano decisamente che questi eventi ebbero luogo. A supporto della loro posizione citano la mancanza di fonti documentate e le memorie confuse e nebulose degli anziani uomini di frontiera che raccontarono di aver partecipato a questi scontri. Così, stimati ricercatori affermano che Jack Hays non si difese da solo dai Comanches arroccato sulla cima di Enchanted Rock nel 1841, che Hays e i Rangers non sventarono un’imboscata Comanche a Bandera Pass, e che Devil Jack non sostenne un assedio Comanche all’ombra di Paint Rock, sul fiume Concho, nella primavera 1846.
Lo scrittore di Austin, Mike Cox, ha esaminato a lungo tutte le fonti relative alla battaglia di Paint Rock e conclude “può non essere mai avvenuta o, se ebbe luogo, appare poco probabile che si svolse come è stata raccontata”. Leggi il resto

Captain Jack Hays, la leggenda dei Texas Rangers

A cura di Rino Di Stefano che ringraziamo sentitamente

Gli indiani comanche lo chiamavano «il diavolo bianco» e ne avevano un sacro terrore. I messicani, che quando sentivano il suo nome si facevano il segno della croce, lo definivano «il diavolo texano». Per tutti era comunque il più temuto e rispettato Texas ranger che sia mai esistito.
E’ passato alla storia come il più famoso Texas ranger di tutti i tempi, un uomo che era diventato a tal punto una leggenda vivente che nel 1848, mentre aveva soltanto 31 anni, lo stato del Texas diede il suo nome ad una nuova contea.? John Coffee Hays, così si chiamava, ancora oggi è conosciuto in tutti gli Stati Uniti come Captain Jack.
Hays era un uomo dai modi semplici (detestava le divise e i formalismi) anche se dietro la sua modestia nascondeva il coraggio di un leone e un’incredibile abilità di combattente. Aveva come partner e amico un capo indiano che gli è stato al fianco in mille battaglie, il Lipan Flacco. Leggi il resto

Il drammatico assedio di Paint Rock

A cura di Sergio Mura da un racconto di Wayne R. Austerman

In quel giorno di marzo del 1846 non era ancora terminato il magico momento in cui sorge l’alba, quando la natura fu improvvisamente disturbata dal passaggio furtivo di una banda di razziatori Comanche di ritorno da una delle numerose incursioni. I Comanche non potevano evitare di fare del rumore mentre attraversavano il letto secco del fiume Concho insieme a tutta la mandria che avevano appena rubato. Avevano appena iniziato l’attraversamento del fiume in secca e di colpo girarono i loro cavalli verso est dove contavano di addentrarsi in un canalone in cui era possibile trovare acqua in abbondanza e restare al riparo di numerosi macchioni.
I guerrieri erano coperti di polvere e stanchi per l’impresa che avevano appena compiuto e già si immaginavano intenti a descrivere con delle pitture le loro prodezze… avevano derubato i loro odiati nemici texani di San Antonio dei loro cavalli, di parte del bestiame e avevano anche raccolto alcuni scalpi! Leggi il resto

Hays e i Rangers contro i Comanches a Walker’s Creek

A cura di Gualtiero Fabbri, con la collaborazione di Giuseppe Santini

I Rangers si preparano alla battaglia
Sul tamburo dei grossi revolver Walker e Dragoon della Colt è “rullato” lo svolgersi del combattimento sostenuto l’8 giugno 1844 dal Capitano Hays, e quattordici Texas ranger sotto il suo comando, contro un’ottantina di nativi Comanches,. Una battaglia che i Texas Ranger, così si dice, vinsero grazie ai nuovi revolver Paterson ricevuti in dotazione.
La battaglia di Walker’s Creek, questo è il nome col quale fu da allora ricordata, divenne un importante punto di svolta nella lunga lotta svoltasi tra gli indiani e i Texas Ranger. Non tanto per la sua portata, che in fondo fu modesta, quanto invece per la superiore strategia di combattimento consentita dalle nuove armi.
Fino al momento dei fatti qui riportati i Ranger, come tutti gli altri che combattevano i nativi, in uno scontro erano nella situazione di deciso svantaggio perché le armi da fuoco utilizzate erano perlopiù “single-shot”, cioè a colpo singolo. Leggi il resto