Tierra de los Cacaxtle

A cura di Gianni Albertoli

Nel vasto territorio desertico del Messico nord-orientale e del Texas meridionale vi erano originariamente stanziati numerosi gruppi nativi di cacciatori-raccoglitori. Con l’arrivo dei primi spagnoli, a partire dall’inizio del XVI secolo, la fragile economia di questi indiani venne letteralmente sconvolta; la popolazione nativa iniziò a declinare e le varie identità etniche vennero distrutte. Molti di questi gruppi sono però rimasti nelle fonti storiche dell’epoca ma, nonostante l’impegno di numerosi studiosi, le notizie sono piuttosto scarse e, alcune volte, anche completamente errate. Almeno un centinaio di questi gruppi rimangono nella storia. Se la cultura di questi gruppi è simile, la loro lingua e la loro origine etnica potrebbe essere diversa. I Cacaxtle sono uno dei gruppi maggiormente citati nelle fonti e sono conosciuti soprattutto per ben due spedizioni militari spagnole che operarono contro di loro; questi indiani hanno ricevuto una speciale attenzione perché sono stati fra i primi ad essere conosciuti dopo Cabeza de Vaca, il quale aveva attraversato l’area nell’anno 1535. Leggi il resto