Gli scontri tra i Rangers ed i Comanches

A cura di Renato Ruggeri da un articolo di Wayne R. Austerman

Paint Rock è una delle 3 battaglie dei Texas Rangers negli anni 1840 che rimangono controverse tra gli storici. Semplicemente, alcuni esperti negano decisamente che questi eventi ebbero luogo. A supporto della loro posizione citano la mancanza di fonti documentate e le memorie confuse e nebulose degli anziani uomini di frontiera che raccontarono di aver partecipato a questi scontri. Così, stimati ricercatori affermano che Jack Hays non si difese da solo dai Comanches arroccato sulla cima di Enchanted Rock nel 1841, che Hays e i Rangers non sventarono un’imboscata Comanche a Bandera Pass, e che Devil Jack non sostenne un assedio Comanche all’ombra di Paint Rock, sul fiume Concho, nella primavera 1846.
Lo scrittore di Austin, Mike Cox, ha esaminato a lungo tutte le fonti relative alla battaglia di Paint Rock e conclude “può non essere mai avvenuta o, se ebbe luogo, appare poco probabile che si svolse come è stata raccontata”.
Cox sostiene che nessuna notizia di questo scontro è sopravvissuta negli archivi e che nessuna notizia in giornali contemporanei alla battaglia è venuta alla luce. Lo stesso Hays non fece menzione di questa battaglia nelle sue memorie personali e nei ricordi che si lasciò alle spalle quando morì nel 1883 e nessuno tra coloro che scrissero sui Texas Rangers e sulle guerre di confine nel 19° secolo pubblicò alcun resoconto della battaglia.
Il biografo moderno di Jack Hays,James Green fallì allo stesso modo nel fornire fonti contemporanee a supporto del suo racconto sull’epica battaglia.


Un gruppo di guerrieri Comanche
Cox afferma che il primo riferimento sulla supposta battaglia si trova in un articolo di Isaac Affleck pubblicato su un numero non identificato dell’El Paso Times qualche tempo prima della morte di Affleck, avvenuta nel 1919, o nel suo articolo del 24 settembre 1911 sul San Antonio Express dal titolo “La battaglia persa dalla storia”.
La rivista di J. M. Hunter Frontier Times ripubblicò l’articolo di Affleck, o un derivato da questo, nel gennaio 1924. L’articolo riciclato menzionava il decesso di uno degli ultimi sopravvissuti alla battaglia di Paint Rock, Emory Gibbons, che morì a San Antonio il 5 settembre 1911, ma il focus era incentrato sui ricordi di E. M. Morrison, un altro partecipante allo scontro del 1846.
Morrison, che aveva 16 anni al tempo della battaglia, diede a Affleck un dettagliato e pittoresco racconto secondo cui il fuoco Texano lasciò più di 100 Comanches morti sul campo di battaglia, mentre molti altri vennero trascinati via a morire per le loro ferite.
Cox, scettico, nota che mentre il servizio di Gibbons coi Rangers durante gli anni 1840-50 è documentato, le notizie arrivate a noi non forniscono alcun aiuto sulla questione se Morrison cavalcò o meno con Hays. Asserisce pure che l’articolo confusamente documentato da Affleck servì alla canonizzazione della battaglia di Paint Rock e che gli storici seguenti attinsero da questo racconto.


Uno squadrone di Rangers del Texas
Cox sottolinea che i più recenti storici dei Texas Rangers, Frederick Wilkins e Rober Utley seguirono le tracce del magistrale lavoro di W. P. Webb del 1935, i Texas Rangers, ignorando semplicemente l’intero episodio. Osserva che la leggenda di Paint Rock sa di racconto popolare e i soli testimoni sopravvissuti a una possibile battaglia sono le stesse rocce. Sfortunatamente non possono parlare.
Pur essendo scettico sulla storia, Cox è abbastanza onesto da ammettere “l’assenza di evidenza non è l’evidenza di assenza”. Il rapporto di Hays sull’azione può essere andato perduto nell’incendio del 1855 che devastò gli archivi del Texas Adjutant General Department, o tra le fiamme che distrussero i Capitol Archives a Austin nel 1885.
Inoltre, la scarsità di notizie sui giornali contemporanei alla battaglia può essere dovuta alle poche copie dei giornali di Austin dell’epoca che sono arrivate a noi e che potevano aver pubblicato un resoconto dell’azione.


I Comanches in lotta con i bianchi
Altri pezzi di memoria e leggende locali suggeriscono che i Rangers di Hays possano aver sparato lungo il Coincho a Paint Rock. L’autore di un articolo comparso sul West Texas Historical Yearbook nel 1945 riferì di un residente locale che ricordava l’ultima visita di un anziano Texas Ranger al suo vecchio campo di battaglia nel 1914.
Fred e Kenny Campbells, gli attuali proprietari del luogo, si sono intrattenuti con alcuni visitatori le cui tradizioni di famiglia raccontano di un antenato che combattè a Paint Rock.
La terra, che contiene più di 1500 pittogrammi, appartiene alla loro famiglia dal 1870.
I Campbells si sono rivolti alla Texas Historical Commission per il riconoscimento del sito.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.