La guerra civile in pillole e curiosità

12 aprile 1861 – 155 anni fa iniziava la Guerra Civile Americana

A cura di Sergio Mura. Basato su un lavoro di Kathy Weiser

La Guerra Civile Americana è stata una delle ferite più profonde della storia degli Stati Uniti. Il suo incredibile costo di vite umane, unito alla divisione che certificò tra gli stati del Nord e quelli del Sud, emerse con prepotenza durante la guerra stessa. Un’intera generazione di giovani andò perduta per sempre e ci furono singole battaglie che pagarono un pegno di vite di soldati altissimo, quasi incredibile.
Nella Guerra Civile si confrontarono due modi diversi di vedere il futuro della Nazione e vennero schierate le migliori forze morali, militari e tecnologiche.
Il verdetto emesso dai campi di battaglia ha scritto la parola fine, dichiarando il Nord vincitore e il Sud perdente. Ma è davvero tutto così chiaro e limpido?
Noi pensiamo di no! E per corroborare la nostra convinzione vi facciamo leggere un lungo elenco di dati su fatti che sono in parte vere e proprie “pillole di guerra civile”, ma per il resto sono curiosità capaci di stimolare riflessioni capaci di incrinare almeno qualcuna delle notevoli certezze che nei decenni si sono stratificate sulla Guerra Civile Americana.

  • Oltre tre milioni di uomini hanno combattuto nella guerra civile; tra questi circa 900.000 per la Confederazione e 2.1 milioni per l’Unione.
  • Almeno 300 donne si sono travestite da uomini pur di combattere nei ranghi delle due fazioni.
  • Più di 620.000 persone – ossia il 2% della popolazione, ha perso la vita nel corso della guerra civile.
  • Durante gli anni della Guerra Civile furono combattuti circa 6.000 tra battaglie, scaramucce e scontri a fuoco.
  • Nei ranghi unionisti hanno militato oltre 2.000 ragazzi di 14 anni di età o persino più giovani… Tra questi, trecento avevano 13 anni o poco meno. Almeno 200.000 avevano un’età non superiore a 16 anni.
  • Nella battaglia di Shiloh, combattuta lungo le rive del fiume Tennessee, sono morti più americani rispetto a tutte le precedenti guerre americane messe insieme. Alla fine della battaglia si son contate 23.700 vittime.
  • A Fredericksburg, nel 1862, le trincee confederate si estendevano per una lunghezza di almeno sette miglia. In quella circostanza, la densità delle truppe è stata di 11.000 soldati per miglio.
  • Durante la Guerra Civile 3.530 Nativi Americani hanno combattuto per l’Unione e, tra questi guerrieri, 1.018 sono stati uccisi.
  • La più grande battaglia di cavalleria mai combattuta nell’intero emisfero occidentale è stata quella di Brandy Station, in Virginia, svoltasi il 9 giugno 1863. Quasi 20.000 cavalieri furono impegnati per più di 12 ore nelle operazioni su un terreno relativamente piccolo.
  • Un reggimento dello Iowa adottava la regola secondo cui qualsiasi soldato avesse pronunciato una bestemmia avrebbe dovuto leggere un capitolo della Bibbia. Molti di questi hanno quasi completato la lettura dell’Antico Testamento!
  • Ci sono stati più generali di nati nel nord che hanno combattuto per la Confederazione che nati nel sud e schierati con l’Unione.
  • La famosa imbarcazione militare sudista CSS Alabama non è mai entrata in un porto confederato durante l’intera durata del suo servizio.
  • Durante la battaglia di Antietam, Clara Barton accudiva i feriti così vicino alla linea dei combattimenti che un proiettile le attraversò una manica uccidendo un uomo al quale stava prestando aiuto…
  • Nel marzo del 1862, le navi da guerra corazzate Monitor e Merrimack hanno combattuto a Hampton Roads, in Virginia. Da allora, ogni nave di legno di qualunque marineria del mondo divenne improvvisamente obsoleta.
  • C’erano 100 soldati in una compagnia e 10 compagnie in un reggimento.
  • Ulysses S. Grant, per nulla appassionato di cerimonie o di musica militare, ebbe occasione di confessare di essere in grado di riconoscere solo due brani… “Una è Yankee Doodle, l’altro no!”
  • Abraham Lincoln fu il primo presidente ad essere assassinato.
  • Lo stato del Missouri ha inviato 39 reggimenti a combattere nell’assedio di Vicksburg: 17 facevano parte della Confederazione e 22 dell’Unione.
  • All’inizio della guerra, la somma del valore di tutti i prodotti degli stati confederati arrivava a meno di un quarto del valore delle merci prodotte nel solo Stato di New York.
  • Nel 1862 il Congresso americano ha autorizzato la prima cartamoneta, denominata “verdoni” (greenbucks).
  • Oliver Wendell Holmes Jr., futuro presidente della Corte Suprema degli Stati Uniti, venne ferito per ben tre volte durante la guerra civile: nel petto a Ball’s Bluff, nella parte posteriore ad Antietam e nel calcagno a Chancellorsville.
  • I chirurghi non lavavano mai le mani dopo un intervento perché – dicevano – “tutto il sangue è uguale”. Per lo stesso motivo non venivano lavati gli strumenti.
  • Il soldato confederato Henry Stanley, inquadrato nel 6° Arkansas, fu catturato a Shiloh, ma sopravvisse e riuscì anche ad andare in Africa alla ricerca del famoso Dr. Livingston.
  • Il 4 luglio 1863, dopo 48 giorni di assedio, il generale confederato John C. Pemberton consegnò la città di Vicksburg al generale unionista Ulysses S. Grant. Per i successivi 81 anni la città di Vicksburg non ha celebrato la ricorrenza del quattro di luglio.
  • Durante la guerra civile, le malattie hanno ucciso il doppio dei soldati morti a causa di ferite subite in battaglia.
  • Il 12° reggimento Connecticut entrò in guerra con una dotazione di 1.000 soldati. Prima di combattere la prima battaglia, le malattie avevano ridotto gli effettivi a 600 soldati ancora efficienti.
  • Sia gli unionisti che i confederati usavano talvolta offrire consistenti somme di denaro per convincere i giovani ad arruolarsi. Ad esempio, lo stato di New York offriva 677 dollari. La leva del denaro divenne così forte che in certe circostanze furono numerosi quelli che si arruolavano per intascare il denaro, scappavano subito dopo e andavano ad arruolarsi nuovamente altrove.
  • A coloro che erano stati reclutati, la legge consentiva di pagare un sostituto affinché si presentasse al loro posto. Anche in questo caso, i più furbi inventarono un vero e proprio mestiere, presentandosi a nome di altri (e intascando la somma pattuita), per poi scappare dai ranghi e ripetere il gioco più volte possibile. Famoso è il caso di un certo John O’Connor che ammise di aver sostituito altre reclute per 32 volte prima di essere arrestato e condannato a 4 anni di reclusione.
  • Anche se gli afro-americani costituivano meno dell’uno per cento della popolazione del nord, alla fine della guerra erano circa il dieci per cento dei soldati dell’Unione. Circa 180.000 uomini di colore erano stati arruolati. Alla fine della guerra civile, nel 1865, c’erano più soldati di colore nei ranghi unionisti che soldati confederati.
  • Nel novembre del 1863, il presidente Lincoln fu invitato a tenere un discorso in occasione dell’apertura di un nuovo cimitero unionista a Gettysburg. Lincoln tenne un discorso di appena 269 parole, mentre l’oratore principale, un tizio del Massachusetts, perlò per quasi due ore.
  • Il generale confederato Nathan Bedford Forrest ebbe ben 3o cavalli uccisi durante la guerra civile. Lui, invece, uccise 31 uomini in combattimenti corpo a corpo.
  • Nel 1864, Ulysses S. Grant fu promosso tenente generale e aumentò a 533.000 uomini la forza dell’esercito dell’unione, la più grande del mondo. Tre anni dopo, fu nominato presidente degli Stati Uniti.
  • Andersonville, il temuto carcere nel sud-ovest della Georgia, aveva ben 33.000 detenuti nel 1864. A conti fatti era la quinta città, in ordine di grandezza, della Confederazione.
  • Alfred Thomas Archmedes Torbert ebbe modo di lavorare in entrambi gli eserciti, unionista e confederato, contemporaneamente.
  • Al generale Stonewall Jackson capitava talvolta di sollevare il braccio destro e tenerlo in quella posizione. Lo faceva – così diceva – per far sì che il sangue scendesse dalla parte destra e fluisse verso la sinistra che non ne riceveva abbastanza.
  • Le parole “In God We Trust”, apparvero per la prima volta su una moneta statunitense nel 1864.
  • Entro la fine della guerra, ogni stato americano unionista aveva inviato al fronte almeno un reggimento di soldati che combatterono nelle file del Nord, ad eccezione del Sud Carolina.
  • Il 9 novembre 1863, il presidente Lincoln fu ospite ad una serata teatrale a Washington DC per vedere “Il cuore di marmo”. Tra gli attori ve n’era uno di nome… John Wilkes Booth.
  • Il 13 maggio 1865, un mese dopo la resa di Lee ad Appomattox, il soldato John J. Williams, del 34° Indiana, perse la vita. Fu l’ultimo uomo ucciso nella guerra civile. Accadde nella battaglia di Palmito Ranch, in Texas. La scaramuccia finale registrò una vittoria confederata.
  • Hiram Revels, del Mississippi, è stato il primo uomo di colore eletto al Senato degli Stati Uniti. Occupò lo scranno che in precedenza era stato di Jefferson Davis.
  • I dati del censimento 1860 mostrarono una popolazione totale di poco più di 31 milioni di persone, di cui il 13% erano schiavi. Erano schiavi il 2% della popolazione negli stati schierati col Nord e il 39% di quelli schierati col Sud.
  • Un reggimento di New York includeva nei ranghi una trentina di maestri di scuola.
  • Ad un certo punto della guerra civile, l’esercito del Nord contava 2.100.000 soldati. Quello del Sud era decisamente più piccolo.
  • La possibilità di sopravvivere ad una ferita patita in battaglia nella guerra civile era di 7 a 1.
  • Circa il 15 per cento dei feriti della guerra civile sono poi morti.
  • La famosa carica di fanteria di George Pickett a Gettysburg fu la prima volta in cui l’ufficiale guidava la sua divisione in battaglia.
  • Le malattie più frequenti durante la guerra civile erano la dissenteria, la febbre tifoide, la malaria, la polmonite, l’artrite e le malattie acute dell’infanzia come il morbillo, la parotite. Da segnalare anche una grande incidenza di malnutrizione.
  • L’arma principale della guerra civile, quella con cui sono state procurate l’80% di tutte le ferite, è stato il fucile a colpo singolo in dotazione ai soldati di fanteria.
  • Oltre al fucile e al cannone, altre armi in uso erano le pistole, le spade, le sciabole, le bombe a mano, il “fuoco greco” e le mine.
  • Se armato di tutto punto, un soldato trasportava circa sette chili di munizioni, tra cui una scatola di cartucce con 40 pezzi. Se ci si aspettava una grande battaglia, i soldati portavano con sé altri 60 colpi.
  • Il caricamento del fucile della fanteria consentiva di ripetere l’operazione circa tre volte al minuto. La sua portata massima era di circa 1.000 metri.
  • Durante la battaglia di Antietam, 12.401 uomini dell’Unione sono stati uccisi, dispersi o feriti. E’ stato il giorno più sanguinoso della guerra civile.
  • Anche se l’artiglieria fu utilizzata in maniera intensiva, solo il 10 per cento dei feriti furono vittime di fuoco d’artiglieria.
  • Molti medici che hanno prestato servizio nella guerra civile non erano mai stati in una scuola di medicina, ma avevano semplicemente fatto un periodo di apprendistato nello studio di un professionista.
  • Nella battaglia di Gettysburg c’erano 1.100 ambulanze in servizio. Il direttore medico dell’esercito dell’Unione si vantò che tutti i feriti erano stati raccolti e soccorsi entro 12 ore dal termine della battaglia. Questo risultato non fu certo raggiunto durante e dopo la seconda battaglia di Bull Run, quando molti dei feriti furono lasciati sul campo, esposti all’alternarsi di sole e pioggia, per tre o quattro giorni a seconda dei casi.
  • L’ottanta per cento di tutte le ferite registrate durante la guerra civile era agli arti.
  • La prima nave ospedaliera della Marina degli Stati Uniti, il Red Rover, è stato utilizzato in acque interne durante la campagna di Vicksburg.
  • Durante la battaglia di Murfreesboro, l’artiglieria unionista sparò per 20.307 volte e la fanteria utilizzò oltre 2.000.000 di pallottole. Il peso totale dei proiettili sparati superò le 375.000 libbre.
  • Nella prima battaglia di Bull Run o Manassas, sono stati sparati tra gli 8.000 ed i 10.000 proiettili per ogni uomo ucciso o ferito.
  • Il 4 marzo 1865 il Presidente Lincoln fu eletto per il suo secondo mandato. A pochi metri di distanza, in mezzo alla folla acclamante, c’era John Wilkes Booth con una pistola in tasca. La sua posizione, disse in seguito, gli offriva “una buona occasione per uccidere il Presidente, se avessi voluto”.
  • General Stonewall Jackson non mangiava mai cibo di buon sapore, perché credeva che tutto ciò che avesse un buon sapore fosse in qualche maniera pericoloso per la salute.
  • In undici mesi la CSS Alabama catturò 69 navi del Nord per un valore stimato in circa 6.5 milioni dollari.
  • A Cold Harbor, in Virginia, 7.000 soldati americani caddero in 20 minuti.
  • Il senatore John J. Crittendon del Kentucky ebbe due figli che divennero entrambi generali durante la guerra civile: uno si schierò con il Nord, uno con il sud.
  • Durante la campagna della Valle dello Shenandoah del 1862, “Stonewall” Jackson condusse il suo esercito di 16.000 uomini in una marcia di più di 600 miglia in 39 giorni, combattendo cinque grandi battaglie e sconfiggendo quattro eserciti forti di 63.000 uomini.
  • Il primo corpo organizzato di ambulanze della guerra civile, venne utilizzato nella campagna Peninsulare e ad Antietam.
  • La USS Kearsarge affondò la CSS Alabama al largo di Cherbourg, in Francia, dopo un combattimento feroce. Tra i Francesi assiepati lungo la spiaggia per assistere alla battaglia c’era Renoir che dipinse la scena. Il quadro è ora appeso in una galleria d’arte di Philadelphia.
  • Le perdite registrate dal Generale Grant tra Wilderness e Cold Harbor, nel 1864 – un periodo di appena 29 giorni – furono pari a 54.900 effettivi.
  • Gli incrociatori confederati, oltre alla cattura di molte imbarcazioni battenti bandiera unionista, si resero protagonisti della messa in fuga di moltissime navi avversarie che dovettero ricorrere alla protezione di altri stati europei per scampare alla cattura o all’affondamento.
  • Nella campagna di Vicksburg, nel 1863, Grant vinse cinque battaglie in 18 giorni, catturò 40 cannoni da campo e inflisse delle perdite stimate in 5.200 caduti al Sud. Alla caduta di Vicksburg catturò 31.600 prigionieri, 172 cannoni e 6.000 armi leggere in quella che è stata la più grande resa militare mai occorsa nell’emisfero occidentale.
  • L’incrociatore confederato Shenandoah ha navigato nelle acque di tutto il mondo, razziando le navi commerciali e le baleniere dell’Unione. La nave e il suo equipaggio si arrese alle autorità inglesi di Liverpool più di sei mesi dopo la resa di Lee ad Appomattox.
  • Ci sono stati 6.000.000 dii casi di malattia negli eserciti, il che significa che in media ogni soldato si è dichiarato malato almeno due volte.
  • Una piccola sezione della Virginia divenne il campo di battaglia più sanguinoso d’America. In un’area di appena 20 chilometri quadrati e tra Fredericksburg, Chancellorsville, Wilderness, Spotsylvania, e Cold Harbor, più di mezzo milione di uomini hanno lottato in battaglie terrificanti. Qui, durante la guerra civile, sono stati uccisi e feriti più uomini di quanti ne hanno sommato la rivoluzione americana, la guerra del 1812, la guerra con il Messico e tutte le guerre indiane. Non meno di 19 generali, dieci unionisti e nove confederati, hanno trovato la morte qui.
  • Lincoln non credeva veramente che bianchi e neri potessero vivere insieme in pace. Aveva progettato di trasferire l’intera popolazione nera degli Stati Uniti in America Centrale.
  • Le forze opposte dell’Unione e della Confederazione di stanza a Fredericksburg durante l’inverno del 1862 scambiavano merci tra loro attraverso un sistema di piccole imbarcazioni che facevano avanti e indietro tra le due sponde del fiume Rappahannock.
  • Il Generale Robert E. Lee, comandante delle forze confederate, viaggiava con una gallina che depositava quotidianamente un uovo sotto il suo letto.
  • Circa 130.000 schiavi liberati divennero soldati unionisti Unione durante la guerra.
  • Lo sbarramento di artiglieria nella battaglia di Gettysburg durante la carica di Pickett ha fatto un rumore così intenso da poter essere ascoltato a più di 100 miglia di distanza, fino a Pittsburgh.
  • Il primo civile ucciso dall’abolizionista John Brown e dai suoi compagni ad Harper’s Ferry fu proprio un nero liberato.
  • Durante la campagna Peninsulare nella primavera del 1862, ben 5.000 feriti sono stati portati in un ospedale dove c’erano in servizio un solo medico e cinque infermieri…
  • L’ultimo combattimento a terra della guerra civile si svolse il 13 maggio 1865. La Battaglia di Palmito Ranch, così fu chiamato quell’ultimo impegno combattente, si sviluppò ne sud del Texas, più di un mese dopo la resa di Lee ad Appomattox.
  • Lo stato del Missouri ha inviato più uomini in guerra, in proporzione alla sua popolazione, di qualsiasi altro stato. Il numero totale dei volontari del Missouri fu di 199.111.
  • La più grande battaglia di cavalleria ebbe luogo a Brandy Station, in Virginia, il 9 giugno 1863.
  • Circa 2.000 uomini servirono nel 26° Reggimento del Nord Carolina durante il corso della guerra civile. Al momento della resa di Lee ad Appomattox Courthouse, ne erano rimasti appena 131.
  • Le forze confederate persero 63 generali di brigata, 7 maggior generali e 3 tenenti generali durante la guerra.
  • La prima decorazione al valor militare formalmente autorizzata dal governo americano è stata la Medaglia d’Onore, creata con un atto del Congresso nel dicembre 1861. Il premio sarebbe stato consegnato ai militari che “si sono distinti per il loro coraggio in azione”. Il prezioso riconoscimento è stato assegnato a circa 1.200 uomini nel corso della guerra civile.
  • I soldati di colore venivano pagati 10 dollari al mese per servire nell’esercito dell’Unione, mentre i soldati di origine bianca ricevevano 13 dollari al mese. Nel giugno del 1864 entrambe le tipologie di soldati ricevettero un aumento di 3 $.
  • Nelle unità di fanteria e artiglieria, all’inizio della guerra gli ufficiali ricevevano questa paga: Colonnello, 212 $; Tenente Colonnello, 181 $; Maggiore, 169 $; Capitano, 115,50 $; Tenente, 105,50 $.
  • Gli ufficiali di linea e di stato maggiore avevano una paga media di circa $ 15 al mese in più rispetto ai pari grado. La retribuzione dei generali con una, due o tre stelle era di 315 $, 457 $ e 758 $.
  • Circa 30.000 soldati dell’Unione morirono come prigionieri di guerra. Il numero dei soldati Confederati deceduti nelle medesime condizioni è di 31.000.
  • Più di 3.000 cavalli sono stati uccisi a Gettysburg.
  • Il governo americano stimò nel mese di gennaio 1863 che la guerra costasse almeno 2.500 mila dollari al giorno. Una stima finale ufficiale, fatta nel 1879, parlò di un costo complessivo pari a 6.19 miliardi di dollari. La Confederazione spese una cifra stimata in 2.1 miliardi di dollari.
  • Durante la guerra civile, per la prima volta l’esercito americano ebbe dei cappellani in servizio.
  • Oltre al numero di morti e feriti in battaglia o per malattia, l’Unione dichiarò anche 313 morti a causa di colpi di sole.
  • Alcun studi dimostrano che il 26° Reggimento Nord Carolina registrò la più grande perdita di soldati in una sola battaglia. Nella battaglia di Gettysburg, infatti, il reggimento perse ben 708 dei suoi uomini, una cifra che rappresenta l’85% della sua forza complessiva iniziale. In una compagnia di 84 uomini, ogni uomo e ogni ufficiale furono feriti. Il sergente che compilò il rapporto ebbe entrambe le gambe ferite da pallottole.
  • Nell’assalto a Petersburg, nel giugno 1864, il 1° Artiglieria Pesante del Maine perse 635 dei suoi 900 uomini in appena sette minuti. Anche se questa unità non combatté fino al 1864, in meno di un anno registrò 1.283 uomini uccisi o feriti dei 2.202 complessivi.
  • La struttura confederata che si occupava di pagare i soldati era stata modellata basandosi su quella dell’Unione. I soldati furono pagati con la paga risalente a prima della guerra (11 dollari al mese) fino a giugno 1864. Solo allora la paga di tutti i militari di truppa è stata portata a 18 $ al mese.
  • Se una statua di una persona a cavallo ha il cavallo con entrambe le zampe anteriori in aria, la persona è morta in battaglia; se il cavallo ha una gamba anteriore in aria, la persona è morta in seguito a ferite riportate in battaglia; se il cavallo ha tutte e quattro le zampe per terra, la persona è morta per cause naturali.
  • Dopo la battaglia di Gettysburg i fucili abbandonati furono raccolti e inviati a Washington, affinché venissero verificati e riparati. Dei 37.574 fucili recuperati ben 24.000 finirono per essere riutilizzati.
  • Nessuno conosce l’identità precisa del più giovane soldato della guerra civile. Sappiamo che fu un soldato confederato che si registrò col nome di George S. Lamkin, nativo di Winona nel Mississippi. George si arruolò in una compagnia di Stanford, nel Mississippi, quando aveva appena undici anni. Il bambino venne gravemente ferito nella battaglia di Shiloh.
  • Le battaglie più sanguinose della guerra sono state: Gettysburg, con 51.116 vittime in tre giorni, Antietam, con 22.726 vittime in un giorno e la Battaglia dei Sette Giorni, in cui 36.463 uomini persero la vita.
  • Dei 425 generali confederati, 146 si erano diplomati a West Point.
  • Quasi un terzo degli ufficiali dell’esercito americano diede le dimissioni per prestare servizio nella Confederazione.
  • Un reggimento di volontari ad Albany, New York era composto da uomini oltre i 45 anni di età.
  • Il numero dei disertori dell’Unione durante la guerra civile è stimato in oltre 200.000, mentre i disertori del Sud sono stimati in poco più di 100.000.
  • Thomas Jonathan “Stonewall” Jackson spesso andava in giro per il campo a distribuire volantini della scuola domenicale.
  • La maggior parte dei fucili fanteria erano equipaggiati con la baionetta, ma pochi uomini denunciarono ferite da baionetta presso gli ospedali. La conclusione che si può trarre è che la baionetta non fu un’arma letale. La spiegazione probabilmente sta nel fatto che i soldati avversari raramente entravano in contatto e quando ciò accadeva, preferivano usare i fucili come una mazza.
  • Thomas Stewart, di East Newtown, Ohio, all’età di 92 anni si arruolò nel 101° Reggimento dell’Ohio e prese parte alla battaglia di Perryville, dove ricevette i complimenti per il suo coraggio.
  • Furono sparati più proiettili nella sola battaglia di Gettysburg del totale di quelli impiegati in tutte le battaglie che combatté Napoleone.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.