Il ranch nel west

A cura di Aquila Solitaria

Nelle grandi praterie i ranch dovevano essere autosufficienti per lunghi periodi. Verso la fine del 1800 i ranchers americani delle catene montuose settentrionali arrivavano a fare scorte di cibo sufficienti per un anno intero.
Distanze immense separavano gli allevamenti dagli insediamenti urbani, costringendo gli uomini ad un isolamento forzato. Il servizio Flying Doctor (Medico Volante), dal 1928, la School of the Air (cioè la scuola via radio), a partire dal 1951, e le moderne reti stradali hanno rappresentato un’importante svolta.
I ranch e gli allevamenti di bestiame necessitavano di una fonte d’acqua nelle immediate vicinanze. Gli edifici, solitamente costruiti in legno, erano studiati per adattarsi ad esigenze mutevoli e per far fronte alle condizioni climatiche.


I cow-boy in servizio in un ranch del vecchio west

All’inizio il proprietario viveva in una ranch house, costituita da due costruzioni di legno collegate da un dog trot, il quale era un portico aperto per rinfrescarsi.
Quando il proprietario poteva finalmente permettersi una casa più bella e costosa, le classiche che si vedono in ogni buon film western, questa prima abitazione fungeva da riparo e da cucina per i cowboy. Il granaio di legno ospitava la scorta invernale di cibo per i cavalli, mentre un mulino a vento pompava l’acqua potabile per uomini e cavalli. Inizialmente il modello venne utilizzato nel Texas, in seguito si diffuse in tutto il West.


Cow-boy del “Ranch 101” al “Wild West Show”

Negli Stati Uniti la vendita per corrispondenza offriva quasi ogni cosa agli abitanti delle zone più isolate. I cataloghi, come ad esempio il Bannerman, venivano letti avidamente, anche da coloro i quali non potevano permettersi di acquistare nulla.
Proprio per questo si può capire come mai è possibile trovare mobili di casa costruiti con le corna e le pelli delle bestie. Una regola d’oro era: evitare ogni spreco.
I vari cataloghi venivano usati dunque in altri modi, per esempio per tappezzare le pareti delle baracche. Quelle che illustravano la corsetteria diventavano così una specie di calendario di pin-up!


Vita da ranch

Il filo spinato fu inventato nel 1874 e veniva utilizzato dagli agricoltori americani per proteggere i propri raccolti ma anche dagli allevatori, in particolare a partire dal 1885-1886, per delimitare i pascoli buoni e le acque potabili. I cowboy odiavano apertamente le limitazioni che la recinzione poneva e ancor di più il lavoro necessario per ripararle.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.