Le 500 Nazioni: la California

L’area culturale californiana comprende approssimativamente la superficie dello Stato attuale, con l’esclusione della zona sud orientale lungo il fiume Colorado. La popolazione nativa, che secondo le stime contava più di 200.000 abitanti, parlava più di 200 linguaggi distinti. Fra i gruppi più importanti vi erano i Pomo, gli Yana, i Chumash, i Costanoan, i Maidu, i Miwok, i Patwin, i Salinan, i Wintun, gli Yokut, gli Yuki e i cosiddetti Mission Indians (Indiani delle Missioni), Cahuilla, Diegueño, Gabrileño, Luiseño e Serrano. Tutti gli Indiani californiani erano principalmente raccoglitori di ghiande, semi erbacei e altri vegetali commestibili.
Pesci e frutti di mare avevano importanza sulla costa, mentre nell’interno si cacciavano cervi, orsi e piccoli mammiferi vari. Il villaggio, composto anche da più di 100 persone, col suo particolare dialetto, era spesso la più ampia unità politica esistente.
Diffusa era l’usanza delle metà esogame, che consentiva l’endogamia, pratica secondo la quale i matrimoni avvenivano solo all’interno del villaggio però diviso a sua volta in due metà, per cui i membri di un gruppo dovevano combinare il loro matrimonio con un membro dell’altro gruppo. I capi, a volte ereditari, organizzavano la vita sociale e cerimoniale, ma avevano scarso potere politico. I conflitti organizzati fra villaggi erano rari. Frequenti erano i riti di cura, le cerimonie della pubertà maschile e l’uso rituale delle droghe (ascisc, marijuana, coca).

NOTA BENE: Questo articolo è parte di una serie dedicata alle 500 Nazioni. In ognuno di essi, compreso questo, inseriamo le mappe cliccabili con la dislocazione delle tribù indiane. E’ anche possibile scaricare le immagini ad alta definizione cliccando sul loro nome.

La mappa dell’Ovest La mappa dell’Est

Achumawi
Chiamati anche Ajumawi o River People, vivevano nella Round Valley, California settentrionale, e parlavano un dialetto Hokan. Famosi per i loro cesti, oggi sono chiamati Pit River Indians. I loro parenti Atsugewi vivono vicino alla terra degli avi presso il Lassen National Park in California.

Cahto
Di lingua Athapaskan, originari della valle di Cahto in California, sono per cultura vicini ai Pomo. Vivono attualmente alla Laytonville Rancheria.


Una donna Cahuilla

Cahuilla
Detti anche Kawia, parlavano una lingua Azteco-Tanoan e abitavano in case di mattoni o in baracche senza mura nella regione desertica presso il San Gorgonio Pass e le montagne di San Jacinto. Produttori di vasi e canestri, oggi ne sopravvivono 1900 in alcune missioni.

Chumash
Questa popolosa tribù di lingua Hokan, formata da abili artigiani, viveva in case comuni a cupola lungo la costa della California da Malibu a Estero Bay. Era suddivisa in sette tribù principali, cinque delle quali avevano preso il nome da missioni francescane. Circa 1000 di essi vivono oggi nella riserva di Santa Ysabel in California.

Colusa
Sparuto gruppo di allevatori oggi ridotto a meno di 100 unità.

Concho
Una tipica tribù della Rancheria dell’Arizona meridionale e del New Mexico.

Costanoan
Di lingua Penutian, vivevano in origine nella Baia di San Francisco, ma vennero dispersi dai messicani. Suddivisi in otto gruppi principali, spesso indicati come “Ohlone”, si nutrivano di ghiande e selvaggina. Portavano tatuaggi a strisce e utilizzavano il fango come isolante. Presi di mira dalle missioni francescane, videro indebolirsi a tal punto la loro cultura e la loro razza che i pochi sopravvissuti oggi sentono il dovere di ricostruirle.


Alcuni Diegueno

Diegueno
Artigiani e fabbricanti di canestri di lingua Yuman, presero il nome dalla missione francescana di San Diego. Si opposero ai missionari, ma alla fine dovettero soccombere alle imposizioni religiose dei Padri cristiani. La tribù era formata da alcuni gruppi – Kamia, Ipai, Tipai e Kumeyaay – la cui cultura rifletteva quella dei Luiseno a nord e dei Mojave Yuman a est. Il loro antico culto religioso comportava l’uso di una droga ricavata da una radice che procurava visioni. Ne sopravvivono circa 700.

Esselen
Di lingua Hokan, vivevano a sud dei Costanoan. Furono i primi indiani californiani a estinguersi, scomparendo tra le numerose e diverse popolazioni delle missioni spagnole di San Carlos.

Hupa
Vivevano lungo il fiume Trinity, parlavano l’Athapaskan e assomigliavano culturalmente agli Yukor, con i quali commerciavano. Come questi, praticavano la Danza della Pelle del Cervo Bianco, della Spazzola, la Danza Saltante e il rito del Rinnovamento del Mondo. Si nutrivano di salmone e ghiande e vivevano in case di assi di cedro. I loro sciamani erano potenti, la ricchezza della tribù si valutava in monete di dentalio e scalpi di picchio, cui attribuivano grandissimo valore. Oggi sono famosi per gli splendidi canestri.


Indiani Karok che danzano

Karok
Il loro nome è un avverbio, significa “a monte”, e descrive la loro posizione rispetto agli Yurok. Parlavano una lingua Hokan, ma condividevano alcuni usi con gli Yurok. Vantavano soprattutto l’abilità dei loro sciamani ed erano famosi per il modo con cui pescavano il salmone, costruendo piattaforme sul fiume.

Kittanemuk
Popolo del ceppo Shoshonean cancellato dalla cultura delle missioni cristiane.

Konkow
Grande gruppo della famiglia di lingua Maidu (ceppo Penutian) decimato dalle malattie attorno al 1850.

Lassik
Conosciuti anche come Wailaki, di lingua Athapaskan, vivono oggi in 1.000 unità nella riserva di Round Valley.

Maidu
Grande tribù del ceppo Penutian stanziata nella zona del bacino attraversata dai fiumi che sfociano nella Baia di San Francisco. Tra il 1899 e il 1903 l’antropologo Roland B. Dixon raccolse una splendida collezione di manufatti Maidu (comprendente anche oggetti Konkow e Nisenan) che documentano con chiarezza l’economia e lo stile di vita della tribù.

Mission
Termine generico che indica gli indiani della California raggruppati attorno alle missioni. Comprende Cupeno, Diegueno, Fernandeno, Gabrielino, Juaneno, Luiseno, Salinan e Serren.


Un Miwok in una fotografia di E. S.Curtis

Miwok
Questo gruppo di tribù della California settentrionale parlavano la lingua Penutian delle origini e comprendeva Miwok, Miwok del Lago e Miwok della Costa, a est e a nord di San Francisco. Si dice che i Miwok della Costa siano stati i primi a dare il benvenuto a sir Francis Drake e al suo equipaggio nel 1579. Le loro donne praticavano il tatuaggio e la pittura del corpo e indossavano abiti decorati con le penne di molti uccelli diversi. Portavano anche collane di conchiglie, che servivano soprattutto come moneta.

Nisenan
Stanziati nella California settentrionale, erano un ramo meridionale (vivevano lungo il Sacramento) del popolo chiamato Maidu fino alla fine del secolo scorso.

Nomlaki
Tribù della California settentrionale, parlava una forma base della lingua Penutian, come i Maidu, i Wintu ecc.

Patwin
Tribù della California settentrionale che parlava una forma primitiva di Penutian e rappresentava un aspetto della fiorente cultura indigena californiana che venne poi cancellata dagli invasori bianchi.


Danzatori Pomo

Pomo
Nessun altro indiano americano può competere con i Pomo nelle tecniche per intrecciare i canestri con l’uso di materiali diversi come radice, scorza, foglie, giunchi e penne. Queste tecniche, come quello dell’avvolgimento a spirale su tre bacchette, li pone al di sopra delle altre tribù della California. Splendidi esemplari di canestri creati dai Pomo vennero raccolti dall’antropologo J.W. Hudson tra il 1880 e il 1890 e attualmente sono conservati alla Smithsonian Institution di Washington. I Pomo parlavano almeno sei lingue distinte del ceppo Hokan ed erano divisi in numerose bande. Le principali erano la Nordoccidentale, la Centrale, la Meridionale, la Sudorientale e l’Orientale. Vivevano a Nord di San Francisco, lungo il fiume Russian e il lago Clear.

Shasta
Tribù della California settentrionale di lingua Hokan che ebbe regolari contatti con i Karok, ai quali vendeva pelli di daino, ossidiana (una roccia vulcanica che sembra vetro di bottiglia) e pigne in cambio di canestri, canoe, conchiglie di dentalio, alghe marine.

Takelma
Tribù culturalmente affine agli Shasta della California settentrionale, fu coinvolta nella “Guerra del fiume Rogue” nel 1855-56 e in seguito relegata nella riserva di Siletz.

Tolowa
Di lingua Athapaskan, sono i più settentrionali dei gruppi costieri e derivano il loro nome dal dialetto omonimo. Secondo i loro vicini Yurok, erano piuttosto ricchi, poiché facevano da mediatori nello scambio di conchiglie di dentalio provenienti dall’isola di Vancouver. Erano anche abili barcaioli e costruivano robuste e agili canoe in legno di sequoia.

Wappo
Tribù dalla lingua (Yukian) affine a quella degli Yuki, loro vicini. Parte delle terre dei Wappo era circondata dai più numerosi Pomo orientali e sudorientali.


Indiani Wintu

Wintu
Popolo della California del nord la cui economia era basata su salmone, cervo e ghiande. I Wintu soffrirono molto per le conseguenze delle incursioni dei bianchi: l’epidemia di malaria del 1830 causata da cercatori d’oro che inquinarono i fiumi; l’introduzione dell’allevamento del bestiame; i massacri, gli spostamenti forzati. Dopo l’arrivo della ferrovia la loro cultura cambiò ancor più tragicamente. I Wintu producevano splendidi canestri, molti dei quali vennero raccolti dall’etnologo Livingston Stone nella regione del fiume McCloud dal 1872 al 1875 e oggi conservati alla Smithsonian Institution di Washington.

Wiyot
Wiyot Indian Table Bluff Tribe and Community
Tribù costiera della California del nord (vicina dei Mattole e dei Nongatl) la cui lingua era imparentata alla lontana con quella della famiglia Algonquian.

Yana
Come Karok, Shasta, Yuki, Pomo e Yuma, gli Yana erano del ceppo Hokan, poiché l’Hokan era la base del loro dialetto. Le loro terre confinavano con quelle dei Wintu e dei Nomlaki, tra gli altri, nella California settentrionale.


Un capo Yokut

Yokuts
Cacciatori e raccoglitori della California centrale i cui gruppi principali erano i Northern Valley, i Southern Valley e i Foothill Yokuts. Parlavano una lingua imparentata al ceppo Penutian.

Yuki
Abitanti della costa della California settentrionale, di origine Hokan, ma, come i Wappo, di lingua Yukian.

Yurok
Tribù della California settentrionale, parlava una lingua imparentata alla lontana con l’Algonquian e viveva sul basso corso del fiume Klamath. Gli Yurok abitavano in piccoli villaggi autonomi ed erano cacciatori raccoglitori e pescatori, attingevano cioè le loro risorse dal fiume e dal mare.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.