Il lungo sentiero della vendetta

A cura di Sergio Mura

“L’improvviso scalpitio degli zoccoli fece sobbalzare il vecchio locandiere che se ne stava seduto sulla sua sedia a dondolo con la pipa in bocca, non si sa però se fumasse o stesse dormendo. I due cavalieri a testa bassa scesero da cavallo, legarono con calma i due ronzini ed entrarono nella locanda. II locale era fatiscente: alcune ragnatele agli angoli dello stanzone testimoniavano la poca cura e lo scarso interesse dell’oste nel tenere almeno decentemente la stamberga, anche se i pochi avventurieri che la frequentavano non giustificavano, con la loro presenza e reputazione, lavori di miglioramento ed abbellimento. I nuovi entrati si accomodarono in un angolo della locanda, su di un tavolo tarlato e maltenuto e non notarono di certo la poca accoglienza del locale, perché sembravano abituati a posti ben più malridotti. “Cosa c’è da mangiare oste?” chiese Jim, quello più alto e longilineo con una fine barbetta sul mento. “Dei fagioli e un paio di bistecche sono tutto quello che ho, ultimamente ho avuto pochi rifornimenti perché il tipo che viene a portarmi la roba è stato rapinato due volte nel giro di una settimana.
Accidenti, lo hanno pestato per pochi spiccioli!”
“Al diavolo! Ci mancava anche questa, ho una fame che mi mangerei anche il mio cappello” gli rispose l’altro più basso e robusto e continuò: “Va bene, portaci le due bistecche e i fagioli, se la casa passa questo ce li faremo
bastare.” L’odore delle bistecche attirò il cane che stava nei dintorni; gironzolava sempre intorno alla locanda sperando in qualche avanzo che poi rimediava anche se in modesta quantità. Doveva essere randagio ma il padrone del locale lo trattò con confidenza.”

Questo è l’incipit di un nuovo libro ambientato nel west, nel pieno del west con tutto quello che quelle atmosfere possono riservare ai lettori curiosi e “affamati” di letture western. Alla penna è Davide Tomassini, una splendida e inattesa sorpresa per il genere western romanzato. Davide vive e lavora a Roma e si è dedicato a questo libro con la forza della passione e delle sue lunghe letture, non potendo fare vanto di precedenti esperimenti letterari.
Il Lungo Sentiero Della Vendetta è un’opera prima, infatti, e… che opera!
L’invito alla lettura è il minimo che noi si possa fare dopo aver avuto questo bel volumetto sotto gli occhi per qualche giorno, il necessario a gustarselo sotto le feste, con la giusta serenità.
Il libro racconta di un incallito criminale che viene coinvolto in una storia che è avventurosa e tenera allo stesso tempo. Jim, un rapinatore, viene travolto dalla conoscenza di Margaret al fianco della quale vorrebbe anche provare ad uscire dal losco giro in cui si è ficcato.
Non si tratta di un’impresa facile e numerose difficoltà si frappongono ad ogni passo.
Inoltre, qualcuno sta dando la caccia a Jim…
Clicca qui per accedere alla pagina da cui acquistare questo romanzo. Non scordare di indicare il titolo!

Titolo: Il lungo sentiero della vendetta

Link diretto: Edizioni Progetto Cultura

Autore: Davide Tomassini

Editore: Edizioni Progetto Cultura

Data di Pubblicazione: 2009

Collana: Narrativa – Storico

Pagine: 173

Rilegatura: Brossura

Prezzo: 12 euro.

Scrivono sulla quarta di copertina: “I libri di una piccola casa editrice possono regalare grandi emozioni.” E’ proprio vero!

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.