Le Noël Huron (Canto di Natale degli Huron)

A cura di Anna Maria Paoluzzi

Natale tra gli Huron
Quest’inno fu scritto nel 1643 dal gesuita Jean de Brébeuf per la comunità di Huron da lui e altri convertita al cristianesimo.
Brébeuf, che visse tra gli Huron (Wyandot) tra il 1625-1629 e il 1634-49, morì ucciso, assieme al confratello Gabriel Lallemant, dagli Irochesi che avevano attaccato un villaggio Huron e la vicina missione di St. Ignace.
La traduzione italiana è stata condotta sulla versione inglese del linguista John Steckley (Teondecheron),più aderente all’originale Huron della notissima “Twas In The Moon of Winter Time” di Middleton.
In fondo all’articolo trovate un piccolo video in cui è possibile ascoltare dalla voce degli Huron questo Canto di Natale.

(Versione Huron)

Iesus Ahatonnia

Ehstehn yayau deh tsaun we yisus ahattonnia
O na wateh wado:kwi nonnwa ‘ndasqua entai
ehnau sherskwa trivota nonnwa ‘ndi yaun rashata
Iesus Ahattonnia, Ahattonnia, Iesus Ahattonnia

Ayoki onki hm-ashe eran yayeh raunnaun
yauntaun kanntatya hm-deh ‘ndyaun sehnsatoa ronnyaun
Waria hnawakweh tond Yosehf sataunn haronnyaun
Iesus Ahattonnia, Ahattonnia, Iesus Ahattonnia

Asheh kaunnta horraskwa deh ha tirri gwames
Tishyaun ayau ha’ndeh ta aun hwa ashya a ha trreh
aundata:kwa Tishyaun yayaun yaun n-dehta
Iesus Ahattonnia, Ahattonnia, Iesus Ahattonnia

Dau yishyeh sta atyaun errdautau ‘ndi Yisus
avwa tateh dn-deh Tishyaun stanshi teya wennyau
aha yaunna torrehntehn yataun katsyaun skehnn
Iesus Ahattonnia, Ahattonnia, Iesus Ahattonnia

Eyeh kwata tehnaunnte aheh kwashyehn ayehn
kiyeh kwanaun aukwayaun dehtsaun we ‘ndeh adeh
tarrya diskwann aunkwe yishyehr eya ke naun sta
Iesus Ahattonnia, Ahattonnia, Iesus Ahattonnia

(versione italiana)

Gesù è nato

Fate cuore, o voi figli dell’uomo:
Gesù, è nato
lo spirito che ci asserviva è fuggito –
non dategli ascolto, egli è veleno per i cuori
Gesù è nato.

Un messaggio portan gli spiriti del cielo
“Rallegrati” dicono “Maria un figlio ha dato alla luce”
“Rallegrati” dicono
“Gesù è nato”.

Tre grandi capi son diretti al luogo del parto
Tiscient, la stella dell’orizzonte li guida
sarà lui a condurli,
Gesù è nato.

La stella si ferma vicino alla meta
dicendo che il posto infine han trovato.
“Di qui, di qui”.
Gesù è nato.

Entrando a Gesù innalzano lodi,
d’olio gli ungon lo scalpo e la testa
d’unguento di girasole
Gesù. è nato

“Sia onore e gloria al suo nome
adoriamolo ed egli avrà compassione di noi;
Gesù, volere delle potenze è il tuo amore,
e noi della tua famiglia vogliamo far parte”.
Gesù, è nato.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.