Butch Cassidy e il Wild Bunch

A cura di El Gringo

Butch Cassidy
Robert Leroy Parker, meglio conosciuto come Butch Cassidy, capo indiscusso della banda criminale meglio organizzata di tutta la storia del west, tra tutti i fuorilegge del West è quello generalmente ricordato più affettuosamente. Considerato dalla gente il Robin Hood del West per i suoi colpi alle grandi società Ferroviarie e alle Banche e per il fatto che non derubò mai il singolo cittadino privato, suscitò ammirazione per la sua intelligenza e per il suo coraggio e il suo valore. Butch nacque a Beaver nello Utah il 15 Aprile 1866. Era l’ultimo di 13 figli di una famiglia di mormoni.
Trascorse la sua adolescenza presso il ranch di Circleville nello Utah. Qui conobbe un navigato cowboy chiamato Mike Cassidy. Mike ebbe una notevole influenza sul ragazzo instradandolo all’arte della rapina.
Negli anni successivi Robert si allontanò da casa e lavorò in diversi ranch, seguì una strada tra un cowboy errante e un fuorilegge. Nel 1892 si fermò a Rock Spring nel Wyoming dove indossò il grembiale da garzone in una macelleria e proprio qui ottenne il soprannomi di “Butch” (Macellaio).
Da allora decise di cambiare nome; assunse il cognome Cassidy in memoria dell’ uomo che influenzò maggiormente la sua vita. In realtà Butch prese Cassidy come pseudonimo perché il nome era già conosciuto come quello di un fuorilegge e quindi era un buon “biglietto da visita” e soprattutto perché non voleva portare vergogna al nome dei suoi onesti genitori.
Il primo colpo della banda di Cassidy risale alla sera del 3 Novembre 1887 alla ferrovia Rio Grande di Denver nel Colorado. Ma questa andò male perché l’impiegato postale, nonostante fosse sotto la minaccia delle armi, si rifiutò di aprire la cassaforte. I componenti della banda avendo concordato di non spargere del sangue quindi si allontanarono a mani vuote.


L’interno della First National Bank

Ci riprovarono il 30 Marzo 1889 ma questa volta ai danni della First National Bank di Denver. La banda era composta da Butch Cassidy, e Tom McCarty. Cassidy informò il direttore che era a conoscenza di un complotto per rapinare la banca e al direttore pallido e concitato che chiedeva lumi in merito rispose: “Come sono venuto a saperlo? Semplice sono io l’organizzatore.” Poi estrasse una bottiglietta dicendo che era nitroglicerina e che sarebbe saltato tutto in aria e cosi’ gli venne subito erogato un assegno di 21.000 dollari. Butch Cassidy e Tom McCarty uscirono poi dalla banca e Butch gettò la bottiglietta che ovviamente conteneva solo acqua in un cestino.
Il primo crimine imputato alla banda fu la rapina alla banca San Miguel a Telluride, Colorado, il 24 Giugno 1889 compiuta insieme a Tom McCarty, Matt Warmer, e Bart Madden. Perfettamente riuscita, dopo aver immobilizzato il cassiere, prelevarono 10.000 Dollari. La banda ne uscì pulitamente senza spargimenti di sangue, trascorrendo l’inverno alla macchia.
Nella primavera, McCarty raggiunse l’Oregon e Cassidy si fermò nella Star Valley.
Nell’ estate seguente, alla banda si aggiunse Bill McCarty, il fratello di Tom, e il suo figlio 17enne Fred.
Tom McCarty
L’ 8 Ottobre 1891 Butch raggiunse il resto del gruppo ed insieme rapinarono la Wallowa National Bank a Enterprise in Oregon. Dopo questa rapina, la banda decise di far calmare le acque ed aspettarono 2 anni prima di riprendere le loro “attività”. Nel frattempo Butch, conosciuto ancora come Robert, si fermò a Rock Spring dove lavorò onestamente in una macelleria. Nell’ autunno del 1893 la banda si riunì. Il 3 Settembre colpirono una banca a Delta nel Colorado. Ma questa volta non se la cavarono tanto pulitamente: Bill e Fred furono raggiunti da un gruppo di cittadini ed uccisi, mentre Tom riuscì a scappare ma da allora di lui non si seppe più nulla
Nei periodi tra una rapina e l’ altra Butch lavorò come cowboy e manovale in diversi ranch del Wyoming e dello Utah. Riuscì così a mettere da parte abbastanza per comprarsi un ranch con Corral nel Wyoming, dove poter continua una vita “onestà”.
Un giorno lo misero in prigione con l’accusa di aver derubato un ubriaco ma Cassidy era innocente e non appena fu emessa la sentenza lasciò la città giurando di vendicarsi. Iniziò cosi la parte della sua vita che lo vede diventare ladro di cavalli. Era il migliore a rubarli e gli allevatori furono costretti ad assumerlo come cowboy piuttosto che vedersi soffiare via i migliori esemplari.
Ma di lui non si ricordano solo furti e rapine, qualcuno si ricorda anche di quando d’inverno cavalcava giorno e notte per assistere degli ammalati e portare le medicine alla signora Simpson l’unica donna bianca della zona.
Nel 1893 riuscì a rubare trenta cavalli, ma sfruttando le sue amicizie fu assolto.
Nel 1894 tentò una rapina a mano armata ma venne sorpreso dallo sceriffo Ward, e dopo uno scontro a fuoco, un colpo di striscio alla testa lo ferì costringendolo ad arrendersi. Questa fu l’ultima volta che la legge riuscì a mettere le mani su Cassidy.
Il processo si svolse a Lander dove Butch era conosciuto e benvoluto e se la cavò con due anni di carcere. Alla vigilia della partenza per il penitenziario statale di Laramie Cassidy chiese ed ottenne un permesso di dodici ore dando la sua parola che sarebbe tornato la mattina seguente e la parola nel West del 1894 era sacra.
Cassidy rientrò dal permesso e consegnò le sue pistole ed entrò nel penitenziario come matricola 187. Aveva ventisette anni.


Il “Mucchio Selvaggio”

In questi 2 anni nel penitenziario del Wyoming (dal 1894 al 1896) a Butch venne naturale progettare furti a i treni e rapine alle banche per quando sarebbe uscito.
Nel frattempo Cassidy tentava di ottenere il condono dal governatore del Wyoming che gli chiese la sua parola che avrebbe rigato dritto ma Butch si limitò a giurare che non avrebbe molestato quello stato. Dopo un anno e mezzo gli fu condonato il resto della pena con la promessa di non compiere più crimini nel Wyoming. Nel pomeriggio del 19 gennaio 1896 le porte del penitenziario di Laramie si apriranno davanti a lui.
Quello che accadde dopo è il mito che circonda Cassidy.
Butch, Sundance e compagni potevano essere Selvaggi, ma erano molto più di un Mucchio.
Sebbene fossero più di trenta i componenti della banda a partecipare ai crimini a loro imputati, ogni bandito non ebbe compiuto più di un paio di rapine.
Il loro primo lavoro fu una rapina alla banca di Montpelier nell’ Idaho. Questa rapina, avvenuta il 13 Agosto 1896, servì per pagare un avvocato che difendesse Matt Warner dall’ accusa di omicidio. Diedero l’ incarico all’avvocato Douglas V. Preston. Warner fu condannato ma ottene una pena relativamente leggera di 5 anni. L’ultimo fu il fatale assalto al treno nel Texas nel 1912 compiuto da Ben Kilpatrick.
La maggioranza dei crimini della banda, comunque avvenne tra il 1896 e il 1901. Durante quel periodo Butch e Sundance parteciparono attivamente compiendo non più di due assalti al treno e una rapina alla banca.
Quanti crimini furono imputati alla loro banda è ancora incerto.

Condividi l'articolo!

Pagine di questo articolo: 1 2 3

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.