L’addio ad Alberta Martin

A cura di Omar Vicari

Alberta Martin
Alberta Martin, l’ultima vedova di un soldato degli Stati della Confederazione, si è spenta lunedì 31 maggio 2004, il giorno del Memorial Day, nella cittadina di Enterprise in Alabama alla veneranda età di 97 anni. La signora Martin è morta presso il ricovero per anziani di Enterprise a causa di complicazioni a seguito di un attacco cardiaco.
Nata come Alberta Stewart il 4 dicembre 1906, all’età di appena undici anni venne a mancarle la madre e suo padre a quel tempo si trasferì a Tallassee, una cittadina situata nella zona centrale dell’Alabama.
All’età di diciotto anni (1924), Alberta conobbe Howard Farrow, un giovane guidatore di carri che si affrettò a sposare subito dopo. Sfortunatamente, a seguito di un incidente, l’uomo morì nel 1926 poco dopo la nascita del loro unico figlio Harold.
Alberta allora, assieme al padre e a suo figlio si trasferì nella cittadina di Opp dove vivevano alcuni loro parenti.
Vicino la loro casa viveva un signore molto anziano, William Jasper Martin, da tempo vedovo e nato nel lontano 1845 nella contea di Macon in Georgia. Costui beneficiava di una pensione di guerra per i veterani della Confederazione della somma di circa 50 dollari mensili e, benché l’età fosse avanzata, era ostinatamente in cerca di una donna da risposare.
Alberta Martin stringe la mano ad una vedova di un soldato del Nord
L’ottantunenne più che mai arzillo vecchietto conversava spesso con la ventunenne vicina di casa e, tra una cosa e l’altra, la conoscenza tra i due si realizzò in un matrimonio di convenienza celebrato il 10 dicembre 1927 presso il tribunale di Andalusia (Alabama ).
Alberta Stewart, ora signora Martin, nel 1998 rilasciò una intervista nella quale affermava di avere a quel tempo un figlio ancora piccolo e che necessitava di un appoggio materiale per la crescita del bambino. In tal modo giustificava la strana unione con quel uomo molto più vecchio di lei dal quale peraltro ebbe un secondo figlio,William, dieci mesi più tardi.
Quando alla donna veniva chiesto se avesse amato suo marito, ella rispondeva: “E’ una domanda alla quale è difficile rispondere. Ho avuto molta cura di lui, ma voi sapete bene quale è la differenza tra un uomo giovane e uno molto più vecchio“.
William Jasper Martin morì l’otto di luglio 1931. L’uomo aveva prestato servizio molti anni prima, durante la guerra di Secessione, nella IV compagnia K dell’Alabama fanteria.
Alberta Martin disse che suo marito non aveva parlato mai volentieri della guerra, fatta eccezione per il difficile periodo di Petersburg in Virginia.


Alcuni re-enactors

Egli affermava che era stato duro e parlava di come le trincee fossero piene di acqua. In Virginia, diceva, i soldati erano così affamati che mangiavano persino sotto il fuoco nemico mentre assaltavano le linee nordiste.
Nel 1921 il governo gli assegnò una pensione per reduci, ma Alberta Martin poté avvalersi dei benefici, quale vedova dell’uomo, soltanto nel 1996.
Due mesi dopo la morte di Jasper Martin, Alberta sposò Charlie Martin, il nipote di suo marito.
Questi morì nel 1983 ed è sepolto a Newbenezer, sei miglia a ovest di Elba dove la famiglia risiedeva.
Ancora un’immagine di Alberta
Dopo aver vissuto in povertà per la maggior parte della sua vita, Alberta Martin passò i suoi anni finali presso la casa per anziani “Enterprise Nursing“ nell’omonima cittadina di Enterprise in Alabama. Un associazione chiamata “Figli dei veterani della Confederazione”, si prese cura della sua situazione presso la casa di riposo.
Il Dr. Ken Chancey, un dentista, nonché membro dell’associazione suddetta, la portò spesso, attraverso gli Stati del Sud, a presenziare a congressi e assemblee nelle quali la donna si presentava spesso con una piccola bandiera confederata in una mano e coi vestiti dai colori uguali al vessillo ribelle. Alberta Martin, deceduta il 31 maggio 2004, è stata sepolta grazie a sovvenzioni pagate dall’associazione dei Figli dei veterani della Confederazione, nella chiesa di Dio presso Elba (Alabama).
Anche Harold Farrow, il figlio più anziano della Signora Martin è morto. Quello più giovane, William Martin, ancora vive a Elba in Alabama.
Da parte nordista è stata Gertrude Janeway l’ultima vedova di un veterano Yankee della guerra di Secessione ed è morta nel gennaio 2003 presso la sua casa in Tennessee. La donna di 93 anni aveva sposato il veterano John Janeway quando aveva appena diciotto anni.
Good Bye Mrs. Alberta Martin e Mrs. Gertrude Janeway, ci mancheranno le vostre presenze.
Tra i soldati invece, l’ultimo sopravvissuto delle armate nordiste fu Albert Woolson. Egli morì il 2 agosto 1956 all’età di 109 anni.
Tra i confederati, l’ultimo sopravvissuto fu Walter Williams, morto il 19 dicembre 1959 all’età di 117 anni.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.