Bill Tilghman, il migliore tra gli uomini di legge

A cura di Omar Vicari

Un ritratto di Bill Tilghman
Bill Tilghman viene oggi considerato come uno dei più famosi e capaci uomini di legge della frontiera. Bat Masterson che conobbe la violenza di Dodge City di quei tempi, nei suoi appunti sui gunfighters” del vecchio west che scrisse a New York quando ormai si occupava di giornalismo, annotò testualmente : “il vecchio Tilghman è stato il migliore di tutti noi”.
Con Chris Madsen e Heck Thomas, Tilghman formò quella squadra di polizia nota col nome dei “guardiani” del giudice Parker nel territorio dell’Oklahoma.
William Matthew Tilghman nacque a Fort Dodge ( Iowa ) il 4 Luglio 1854. Suo padre servì nelle file dell’esercito dell’Unione durante la guerra di secessione e da questa tornò a casa con la vista parzialmente debilitata. Col passare del tempo la capacità visiva migliorò e questo lo indusse a spostarsi con la famiglia a Atchison nel Kansas.
A quindici anni, nel 1869, dopo aver lasciato la casa paterna, il giovane Tilghman assieme all’amico Jim Elder percorse in largo e in lungo le praterie del Kansas per la caccia al bisonte. Col fucile del padre, uno Sharps, nell’arco di cinque anni sostenne di aver abbattuto qualcosa come 8000 bufali.


I tre poliziotti dellOklahoma: William ‘Bill” Tilghman, Henry “Heck” Thomas e Chris Madsen

Altri come lui fecero altrettanto (Billy Dixon, Buffalo Bill ecc.) e purtroppo le conseguenze si sarebbero viste di lì a poco. Nell’arco di qualche decennio non si sarebbe trovato un solo bisonte in tutto l’ovest. Gli indiani, che dal bufalo dipendevano interamente, avrebbero pagato a caro prezzo quella miope politica di sterminio.
Attorno all’anno 1870 a Dodge City, Tilghman incontrò Flora Kendall con la quale avrebbe voluto iniziare un rapporto di natura sentimentale. Partì invece come scout per l’esercito e la donna andò in sposa ad un altro uomo. Rimasta presto vedova e per di più in stato interessante, Flora Kendall tornò a Dodge dalla sua famiglia. Risaputa la cosa, Tilghman si affettò a tornare in città con l’intento di sposare la donna. Con la sua nuova compagna, andò a stabilirsi in un ranch sul torrente Bluff nei pressi di Dodge City. Il bambino della donna avuto dal primo marito, di salute delicata, morì nei primi anni di vita.


Bill Tilghman a cavallo

Molti dei cacciatori di bisonti amici di Tilghman si stanziarono a Dodge e quasi tutti, influenzandosi a vicenda, si schierarono dalla parte della legge. Uno di essi era Bat Masterson. I suoi fratelli Ed e Jim Masterson facevano parte del gruppo. Ed, trovò purtroppo la morte nelle strade di Dodge nel 1878 nel tentativo di arrestare un cowboy ubriaco.
Ancora Bill Tilghman
Un altro gruppo di tre fratelli che erano stati anch’essi cacciatori di bufali, si stabilirono, seppure brevemente, a Dodge City. Essi erano i fratelli Earp: Wyatt, Morgan e Virgil. Le cronache del west sono piene delle gesta del clan Earp. Costoro diventeranno i tutori della legge nelle più sperdute città dell’ovest e daranno vita allo scontro più famoso che si ricordi nella frontiera: “la sfida all’OK Corral”.
Con Wyatt Earp si accompagnava quel micidiale personaggio che rispondeva al nome di John H. Holliday, “Doc” per tutti, giocatore e baro di professione, autentico artista della colt. La sua compagna, “Big Nose” Kate, di nascita ungherese, fu la sola donna alla quale venne permesso di frequentare il “Long Branch” saloon di proprietà di Chalk Beeson e di Bill Harris.
A quei tempi era praticamente impossibile per una donna entrare nei saloon e se anche ciò fosse accaduto, la donna sarebbe stata immediatamente allontanata. Per Kate “Big Nose” Elder il discorso era diverso e la ragione era piuttosto chiara: a nessuno sarebbe venuto in mente di affrontare le colt di Holliday.


Bill Tilghman è il giovanotto sulla destra

Nel 1876 la carica di sceriffo di Dodge venne offerta a Wyatt Earp. Wyatt si circondò di gente come Neal Brown, Charlie Bassett, Bat Masterson e Bill Tilghman. La fama di questo quintetto richiamò l’attenzione di Ned Buntline, al secolo Edward Zane Carroll Judson al quale si devono memorabili ritratti scritti di personaggi del West conditi anche con un po’ di fantasia. Buntline trovò nelle imprese di questi uomini materiale per centinaia di storie western, spesso basate su leggende in cui si crede ancora oggi. Buntline volle dimostrare la sua gratitudine verso gli uomini di legge di Dodge, donando loro cinque Colt 45 speciali con la canna più lunga del modello standard di dieci centimetri: la Buntline Special per l’appunto. Bassett, Brown e Wyatt Earp tennero le pistole così come erano, mentre Bat Masterson e Bill Tilghman segarono la canna per ridurla alla lunghezza standard.
Nel 1878 Bat Masterson venne eletto sceriffo della contea di Ford ( Kansas ). Egli nominò suo vice Bill Tilghman. Tilghman servì con questa carica sino al 1884, anno in cui divenne marshal di Dodge City.


Il marshal al lavoro nelle vie cittadine

Come “farmer” non ebbe molta fortuna. Nel 1879 una banda di indiani bruciò il suo ranch e, fortunatamente, Neal Brown, un altro grande law-man, salvò sua moglie Flora e il suo bambino. Tilghman ricostruì il ranch che però, ancora una volta, venne distrutto dal gran blizzard del 1886.
Verso la fine degli anni 80 le mandrie del Texas cessarono di percorrere la pista Chisholm per Dodge e la città di conseguenza divenne più calma e civilizzata. Gran parte del merito può essere attribuito proprio a Bill Tilghman.
Bill Doolin fu arrestato da Tilghman
Il 1889 vide l’intero clan dei Tilghman a Guthrie (territorio dell’Oklahoma) per la corsa ai nuovi insediamenti terrieri. La sua fama di uomo di legge convinse L’ US marshal Grimes a proporlo per la carica di deputy US marshal.
Dal 1893 al 1895 la principale preoccupazione per l’intero territorio dell’Oklahoma erano i componenti della banda Dalton-Doolin. Alle loro calcagna furono messi dal giudice Parker i tre migliori sceriffi del territorio: Chris Madsen, Bill Tilghman e Heck Thomas.
Il 15 Gennaio 1895, Bill Doolin venne catturato presso la località termale di Eureka Springs nell’Arkansas da Bill Tilghman. Processato e condannato, Doolin, nell’Agosto dello stesso anno evase. Venne ucciso qualche tempo dopo vicino Lawson (Oklahoma) dal marshal Heck Thomas.
Nel 1900, Tilghman venne eletto sceriffo della contea di Lincoln e purtroppo perdette la moglie, uccisa dalla tisi. Nel 1903 si risposò a 49 anni con Zoe Stratton , una ragazza di soli 22 anni. Nel 1910 fu eletto al senato dell’Oklahoma. Dopo un anno si dimise per accettare la carica di Capo della polizia di Oklahoma City.
Zoe Stratton
Dal 1913 al 1924, Tilghman, come altri , si interessò alla nuova industria nascente: Hollywood. Con Madsen e Evett Nix coi quali aveva combattuto gli ultimi Oklaombres, mise la firma ad alcuni film tra i quali : “La fine dei fuorilegge dell’Oklahoma”.
Nel 1924, il governatore Trapp gli chiese di andare a Cromwell, l’allora nascente città petrolifera. Nel 1924 Cromwell era un concentrato di prostitute, bari, assassini e quant’altro. Questa era una delinquenza nuova, più feroce, diversa da quella che Tilghman aveva domato a Dodge City. Il vecchio marshal accettò noncurante delle dissuasioni degli amici, forse perché consapevole di essere vicino alla fine perché ammalato di cancro.
La notte del 21 Novembre 1924, Tilghman stava cenando col suo deputy Hugh Sawyer quando all’improvviso si sentì uno sparo nella strada. Appena fuori vide un uomo evidentemente ubriaco con una pistola in mano. L’uomo si chiamava Wiley Lynn ed era un agente federale del proibizionismo. Senza pensarci, Tilghman strappò la pistola di mano all’agente federale nel tentativo di arrestarlo. Nel corpo a corpo che seguì, Lynn che aveva una seconda pistola, esplose il colpo che uccise il vecchio marshal. Wiley Lynn fu ucciso qualche anno più tardi in un altro scontro a fuoco.
William M. Tilghman è sepolto presso l’Oak Cemetery Chandler (Oklahoma City).

Condividi l'articolo!

Commenti

Una risposta a “Bill Tilghman, il migliore tra gli uomini di legge”

  1. bisonte, il 1 febbraio 2008 22:30

    Vorrei chiedere agli esperti di farwest, in particolare a Paolo Brizzi, Omar Vicari (autore di questo ottimo articolo) e a Renato Ruggeri, esperto di Cheyennes oltre che di Comanches ed in generale di tutti i pellerossa, a quale tribù debba essere attribuita la scorreria nella Contea di Ford in Kansas descritta in questo articolo.
    Non possono essere stati i Cheyennes di Coltello Spuntato e di Piccolo Lupo, che passarono nel Kansas nell’autunno del 1878.
    Chi allora e, se conosciuto, si sa se ci furono vittime bianche in questo raid ?
    Fu questa l’ultima scorreria in Kansas, o ce ne furono altre (siamo nel 1879 !!)?

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.