La legge del più forte

Nell’Ovest, la causa del problema della legge non era la mancanza di regole ufficiali, bensì l’inadeguatezza di queste.
Poiché l’Ovest fu «colonizzato» da persone provenienti dall’Est, ricevette le norme legali dalla parte orientale del Paese. Ma tali norme non potevano essere applicate in un territorio con problemi così diversi e con esigenze sociali differenti.
Ad esempio: il Texas orientale proibiva agli uomini di andare in giro armati, ma il Texas occidentale non poté approvare questa regola fintanto che gli Indiani rimanevano in quella porzione di territorio.
Qualsiasi legge in merito sarebbe stata sicuramente violata.


Homestead Act del 1862

Ancora: secondo il provvedimento governativo chiamato Homestead Act, che prevedeva la distribuzione delle terre del demanio statale, venivano concessi ad ogni individuo, indifferentemente nell’Est o nell’Ovest del Paese, 160 acri di terreno da coltivare.


Un certificato di possesso di un lotto di terra

Secondo uno studio di un maggiore dell’esercito, per sopravvivere nelle regioni del West, principalmente aride, erano necessari almeno 2650 acri di terra.


La classica famiglia del west

In sostituzione del codice legale, si creò quel fenomeno noto come «Legge del West», una serie di consuetudini basate sulla lealtà, sull’onestà e sul buon senso. Questo regolamento non scritto prevedeva, tra l’altro, che non si sparasse ad un uomo che voltava le spalle o a uno disarmato. In caso di insoddisfazione, un individuo doveva manifestare le proprie intenzioni prima di fare fuoco.
Una volta avvenuto il duello, colui che rimaneva in vita doveva provvedere alla famiglia dell’ucciso: questa regola è stata abrogata dalla Costituzione degli Stati Uniti solo dal primo gennaio 1994, come quella che prevedeva l’affissione dei manifesti di ricerca di malviventi (Wanted: Dead or Alive) solo in determinati luoghi.
Questo metodo di giustizia «fai da te» può sembrare forse un modo inusuale e rude per mantenere l’ordine, ma era sicuramente il metodo più efficace.
Il codice del West veniva solitamente rispettato.


Nel west ci si difendeva da soli

Un’altra consuetudine prevedeva che chi avesse rubato un cavallo fosse condannato alla pena capitale. Una regola del genere era incomprensibile nell’Est, ma non nell’Ovest, dove il cavallo rappresentava la sopravvivenza stessa del cavaliere: nelle sconfinate lande delle pianure trovarsi appiedati significava la morte.
Il furto di bestiame era un reato meno grave e altri tipi di furti erano praticamente inesistenti.


Certi furti si punivano con l’impiccagione

Un forestiero o un viaggiatore erano sempre aiutati finché non si dimostrassero indegni di considerazione.
La legge del West penalizzava i codardi poiché la vita stessa richiedeva questo: solo chi aveva coraggio e lealtà era considerato un uomo.
I fuorilegge, i pistoleri, i banditi, oltre che essere uno sparuto gruppo, erano persone incerte, spesso incapaci di affrontare i propri problemi personali o di acquistare fama se non attraverso la violenza.
Poiché nel West le leggi non furono altro che accordi non scritti circa alcune norme di comportamento relative alle particolari necessità, e in quanto tali, incomprensibili agli uomini dell’Est, questi ultimi considerarono l’Ovest come un paese assolutamente senza leggi. Ad avallare tale opinione contribuirono i giornali che enfatizzarono e sovente distorsero qualsiasi avvenimento.
La violenza non imperava nel territorio del West: i morti ammazzati, in un periodo compreso tra gli anni 1875 e 1885, furono molto pochi, rarissimi i duelli e altrettanto rari gli assassinati dalla Colt.


Jesse James

Vi furono personaggi che a causa della rilevanza data alle loro azioni dalla stampa divennero dei miti ed entrarono nella leggenda americana come degli eroi o dei banditi. Ma la loro vita fu molto diversa da quella riportata dai giornali: non eroi, ma spesso solo volgari assassini.
Tra queste spiccano le figure di Jesse James e Billy the Kid.

Condividi l'articolo!

Commenti

Una risposta a “La legge del più forte”

  1. Pumpkin & Honey Bunny Blog, il 24 ottobre 2007 21:05

    Quel treno per Yuma (Flash)

    3:10 to Yuma USA, 2007 Regia: James Mangold Cast: Christian Bale, Russel Crowe . – Sito Ufficiale – Inizio con questo bel Western, i del nostro Blog, che non sono consuete recensioni ma spunti di riflessione e/o idee buttate lì su film che ab

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.