Chisholm Trail, la Pista di Chisholm


Lungo il Chisholm Trail con il bestiame – clicca per INGRANDIRE
Il Chisholm Trail (la Pista di Chisholm) era una pista usata dopo la guerra civile americana. Essa era uno dei numerosi percorsi originariamente tracciati da cacciatori e commercianti di bestiame per condurre le mandrie via terra dai ranch del Texas (dove non era ancora arrivata la strada ferrata) fino alle stazioni ferroviarie del Kansas. Da lì il bestiame veniva smistato verso i mercati dell’est e dell’ovest raggiunti dal treno.
La pista deve il suo nome a Jesse Chisholm, un mezzosangue Cherokee che commerciava abitualmente con i nativi ed aveva creato con essi alcuni punti di scambio e commercio lungo il cammino.


Un raro ritratto di Jesse Chisholm

La parte del sentiero segnata da Jesse Chisholm si estendeva dal suo trading post meridionale vicino al Fiume Rosso fino alla sua postazione commerciale settentrionale vicino a Kansas City nel Kansas.
Jesse Chisholm usava la pista per commerciare con l’esercito americano e con le tribù native americane facendo base nel suo trading post presso Twin Lakes a Wichita e raggiungendo la sua postazione commerciale meridionale nei territori indiani. Gli indiani Wichita usarono il Chisholm Trail quando si spostarono dal loro territorio natio alla foce del Little Arkansas e anche quando fecero ritorno nel loro territorio nel 1868.


Il tracciato della Pista di Chisholm – clicca per INGRANDIRE

Il termine “pista” intende riferirsi ad un percorso preciso, tracciato lungo punti di riferimento sicuri, quali fiumi, torrenti e colline, largo talvolta anche molti chilometri, lungo il quale le mandrie potevano trovare facilmente di che abbeverarsi e nutrirsi e che attraversava territori in genere non popolati da “indiani” ostili (anche se non era escluso il pericolo di incontrare bande di guerrieri in cerca di facili prede).
La Pista di Chisholm partiva dai dintorni di San Antonio, nel Texas (ma alcuni storici affermano che iniziasse dal Rio Grande), attraversava poi il confine (rappresentato dal Red River) con quello che allora veniva chiamato “territorio indiano” (oggi Oklahoma), traversava il fiume Cimarron e giungeva nel Kansas, vicino alla cittadina di Caldwell ed infine ad Abilene, dopo un percorso di quasi 1.300 chilometri. In seguito il percorso divenne più lungo, giungendo a toccare altre “cittadine del bestiame” come Newton e Wichita. Negli anni tra il 1883 ed il 1887, giunse prima a Caldwell e successivamente a Ellsworth, sempre nel Kansas.


Il trasporto delle mandrie

Alla fine della guerra civile, nel 1865, negli allevamenti di bestiame del Texas gli animali si erano moltiplicati enormemente senza poter essere venduti, se non localmente, a causa delle difficoltà comportate dalla guerra. Poiché nel frattempo le linee ferroviarie provenienti dalla costa atlantica avevano raggiunto le cittadine degli stati centrali, gli allevatori ritennero che si sarebbero potuti realizzare grossi guadagni vendendo grandi quantità di animali sui mercati dell’est, cosa che se prima era difficile per le difficoltà di trasporto, appariva adesso facile per la presenza delle strade ferrate.


L’abbeverata durante il lungo viaggio sulla pista

C’era una sicura convenienza perché mentre un capo di bestiame si vendeva nel Texas mediamente per 4 dollari, nei mercati del nord-est lo si poteva vendere a 40 dollari.
Un tale Joseph G. McCoy, un uomo d’affari, acquistò nel 1867 vasti appezzamenti di terreno vicino alla ferrovia, intorno alla cittadina di Abilene, trasformandoli in recinti (corral) per il bestiame. Iniziò poi una martellante pubblicità invitando gli allevatori a trasportare le mandrie in quei luoghi per poterle poi caricare sui treni diretti ad est.


Manzi sul Chisholm Trail

Quell’anno l’allevatore O. W. Wheeler disse a Mc Coy che avrebbe condotto 2.400 capi di bestiame fino ad Abilene percorrendo proprio la Pista Chisholm che, scansando il Missouri, garantiva – a suo parere – una maggior tranquillità per i mandriani in quanto l’attraversamento di quello stato comportava spesso problemi a causa dell’ostilità della popolazione locale (si diceva che il bestiame di razza “Longhorn” del Texas portasse malattie).


Il classico manzo “longhorn” del Texas

Nel cosiddetto “Territorio Indiano” si trovavano in prevalenza tribù Cherokee, Choctaw, Creek, Chikasaw e Seminole, ma da parte loro non vi furono episodi di particolare ostilità al passaggio delle mandrie… I nativi si limitavano perlopiù a richiedere una sorta di pedaggio in denaro, oggetti vari o pochi capi di bestiame.
Negli anni successivi circa 5.000.000 di capi transitarono su questo sentiero prima che le ferrovie raggiungessero anche il Texas rendendo superato l’uso delle piste.


Con il lazo per catturare il bestiame in fuga

Con il trascorrer degli anni la Pista di Chisholm divenne leggendaria, probabilmente perché fu la prima di tutta una lunga serie. Altre piste infatti furono tracciate (per esempio la pista Bozeman, la pista Goodnight-Loving ed altre di cui parliamo in questo nostro sito), ma il Chisholm Trail aveva colpito la fantasia popolare tanto che su di essa venne ambientato il film Red River interpretato da John Wayne e Montgomery Clift e diretto da Howard Hawks.
Esiste anche una canzone dal titolo Old Chisholm trail (Vecchia pista Chisholm) che è stata interpretata da molti cantanti folk americani tra i quali Gene Autry, Woody Guthrie, e Roy Rogers.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.