Arapaho

Tra le tribù delle pianure gli Arapaho hanno avuto un posto di grande importanza, anche se sono meno conosciuti dei Sioux e dei Cheyenne coi quali, tra l’altro, condivisero decenni di vita, alleanze, modi di fare, guerre e, purtroppo, tragica conclusione di deportazione in riserve in cui vennero privati di ogni diritto compreso quello di possedere la propria terra.
In questo importante saggio Virginia Trenholm, forte di una gran mole di documenti mai letti prima, riesce a descrivere i modi di vivere di questi indomiti pellerossa, il loro rapporto con la Madre Terra, il loro coraggio in battaglia e le grandi sofferenze derivate dal contatto bellicoso con il popolo bianco, i Wasicu (“ladri del grasso”, per la loro abitudine di prendere per se sempre il meglio).
Posavano il piede dove era passato il bisonte, e per questo erano chiamati “Il Popolo del Sentiero del Bisonte”.
Gli Arapaho scendevano dalla regione dei Grandi laghi verso le Montagne rocciose, seguendo gli animali che rappresentavano la fonte del loro sostentamento.
Guerrieri senza paura, orgogliosi delle tradizionie dotati di un forte senso dell’umorismo: questi erano gli Arapaho, indiani meno noti dei Sioux e dei Cheyenne che parteciparono con questi loro “confratelli” alla resistenza contro l’avanzata dei Bianchi.
Nel 1851 venne firmato un primo trattato, in seguito violato, con cui gli Stati Uniti s’impegnavano a rispettare i loro territori. In seguito allo sterminio dei bisonti, gli Arapaho furono internati nelle riserve del Wyoming e dell’Oklahoma.
Ottimo saggio che aiuta a completare il quadro delle pianure dell’ovest.

Autore: Virginia Trenholm
Editore: Rusconi editore
Pregi: Notizie su una tribù altrimenti trascuratissima. Fa parte di un’ottima collana.
Prezzo: da Euro 4,65
Link ad Amazon: QUI!

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.