Uno sceriffo per Cheyenne

Ecco un nuovo libro western, un romanzo scritto in maniera rispettosa della verità storica del west, con una trama ben congegnata e interessante.
È uscito nel solo formato digitale, con un prezzo assolutamente bassissimo, alla portata di chiunque.
La trama parla di Cal Rymes, un reduce dalla guerra civile e del tempo trascorso sotto il comando di un famigerato assassino, il colonnello confederato William Clarke Quantrill. Lascia i guerriglieri di Quantrill con una notevole esperienza e il desiderio andare il più lontano possibile dal suo passato.
Tutto ciò cui aspira è una vita tranquilla, un piccolo ranch dove allevare una mandria e dei cavalli. Ambizione elevata per un uomo che non sa nulla in materia, ma sa come uccidere.
Un concorso di tiro al fucile a Dodge City gli dà la possibilità di un nuovo inizio. Vince un prezioso fucile, il Winchester “Golden Boy”, e si guadagna il soprannome di “Calico Kid”. Partito da Cheyenne per dare la caccia ai bisonti, Cal finalmente comincia a intravedere uno spiraglio di felicità. Ma una banda di fuorilegge capeggiati dal brutale Neil Sutter si frappone tra lui e la sua agognata meta.
Con l’imminente arrivo della ferrovia la cittadina di Cheyenne è alle soglie di un importante sviluppo commerciale. E una città ha bisogno di uomini coraggiosi che diano la caccia ai banditi. Tempi violenti per uomini violenti. E Neil Sutter e i suoi uomini stanno per scoprire che non avranno più pane per i loro denti nel momento in cui hanno deciso di mettersi di traverso ai piani di “Calico Kid”.

Ecco un breve estratto:

21 agosto 1863.
Una mezza dozzina di uomini, accovacciati intorno a un piccolo falò nascosto da grossi cipressi, a Mount Oread, discuteva dell’imminente incursione nella piccola città di Lawrence, Kansas, mentre il resto della truppa, sparpagliato, era in attesa dell’ordine di montare a cavallo.
Quantrill lesse per la seconda volta la lettera che la signora Loren gli aveva inviato.
«Bene, questa lettera ci fornisce informazioni dettagliate. Abbiamo una buona mappa della città e ora sappiamo quali case risparmiare.» Levò gli occhi verso i suoi luogotenenti e rise, il che, quella notte, gli diede l’aspetto ultraterreno di uno squilibrato che prediceva l’orrore che avrebbe visitato quella cittadina. «Stanotte cavalcheremo per tutta Lawrence e la ripuliremo. Svaligeremo la banca, i negozi, le case; ci prenderemo tutto ciò che ha valore e, quando avremo finito di saccheggiare la città, massacreremo ogni uomo, donna e bambino». Tenne in alto il foglio perché tutti gli uomini lo vedessero e, dopo una pausa a effetto, «fatta eccezione per i pochi amici menzionati in questa lettera.»
Cai Rymes, John Mercer, conosciuto dai suoi amici come Bear per le sue dimensioni, l’abilità e la spietatezza in combattimento, e un altro giovane cavalieggero, un ragazzo di sedici anni di nome Jesse James, erano seduti a bere caffè e a discutere dell’assalto imminente. Il riflesso delle fiamme che danzavano nel fuoco del bivacco si specchiava nei gelidi occhi di Jesse.
«Ho intenzione di arricchirmi stasera. Mi concentrerò sulla banca. C’è sicuramente un sacco di denaro nella cassaforte e voglio fare in modo di avere la mia parte. Poi ho intenzione di andare a cercarmi un po’ di Yankee da uccidere.»Disse lui con gli occhi sbarrati, la voce un tono più alto rispetto al normale, mentre si prefigurava il massacro cui stava per prendere parte.
John Bear Mercer sorrise maligno. «Io voglio far fuori un sacco di Yankee oggi e poi ho intenzione di raggiungere Jesse e servirmi qualche soldo yankee.»

Titolo: Uno sceriffo per Cheyenne
Autore: Joe Corso
Traduzione: Daniela Ceccanti
Pagine: 307
Formato: e-book
Formato cartaceo: non previsto
Data di pubblicazione in italiano: giugno 2017

Link di acquisto: Uno sceriffo per Cheyenne

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.