Agnes Lake, la legittima moglie di Wild Bill Hickok

A cura di Valentina Santoli


Agnes Thatcher Lake e Wild Bill Hickok – clicca per INGRANDIRE
Quando si parla di Wild Bill Hickok e della sua grande fama di pistolero, un aspetto della sua vita viene regolarmente tralasciato, quasi non fosse mai esistito: il suo matrimonio con Agnes Thatcher Lake. Della signora Hickok non si parla quasi mai, laddove invece fiumi di inchiostro sono stati spesi per teorizzare una presunta liaison di Wild Bill con Calamity Jane che, con ogni probabilità, esisteva solo nei sogni di quest’ultima.
Bill e Agnes si sposarono a sorpresa il 5 marzo del 1876 a Cheyenne, nel Wyoming. Non si trattò tuttavia di un colpo di testa: i due si conoscevano già da ben 5 anni, e le poche lettere fra loro che ci sono rimaste dimostrano che nutrivano sentimenti di vero amore e rispetto l’uno verso l’altra.
Le cronache del tempo riportarono favorevolmente la notizia della loro unione, descrivendo un Bill Hickok innamorato, mite e gentile come un agnellino nei confronti della sua signora.
In seguito alla morte della coppia, tuttavia, gli storici iniziarono a divulgarne una visione ben diversa, inquinata da cinismo ed incredulità sulle reali fondamenta dell’unione.
Agnes, che aveva circa 11 anni più di Bill, fu descritta come un’artista circense che si mascherava sotto strati e strati di trucco polveroso ignorando la propria non più verde età, nonchè come una scaltra opportunista che si era appositamente cercata un marito famoso. Il fatto che Wild Bill si fosse accasato con una vedova benestante, intestataria di denaro e proprietà, mal si conciliava con la sua immagine di rude ed eroico pistolero, celebre in tutto il West.


Un ritratto di Agnes Lake

Ma come mai la vera signora Hickock è stata quasi del tutto dimenticata?
Al di là delle ignobili beffe sull’aspetto fisico di Agnes, le cause che portarono all’eclissamento dell’autentico legame della coppia furono principalmente tre.
Innanzitutto, ben pochi dettagli sulla vita di Agnes Lake erano noti all’epoca, e ancora meno ne sono giunti fino a noi. Al pari di molti artisti del tempo, la signora Hickok aveva inventato di sana pianta il proprio passato, sostenendo ad esempio di avere origini francesi mentre era in realtà tedesca; aveva inoltre utilizzato degli pseudonimi per la maggior parte della sua carriera circense, diffondendo di volta in volta episodi della propria vita creati ad arte. Il suo passato fu così tramandato dopo la sua morte dal genero Gil Robinson, marito della figlia Emma, e fu così traslato nelle biografie scritte e cinematografiche su Hickok. Quell’abnorme abbondanza di versioni sulla vita di Agnes sconcertò gli storici che, anziché scavare più a fondo per tentare di discernere la verità dalle dicerie, decisero semplicemente di ignorarla per concentrarsi su altri aspetti della vita di “Wild Bill”. Difatti ancora oggi, trascorsi 150 anni dal matrimonio tra Agnes e Bill Hickok, storici, giornalisti e registi minimizzano il ruolo di Agnes e spesso non la nominano nemmeno, limitandosi a menzionarla come “la signora Hickok”. La vera eredità di Agnes è emersa solo di recente grazie al diario e ai documenti di Joseph J. Messmann, fratello maggiore di Agnes, che furono scoperti nei primi anni 2000 da Linda A. Fisher.
Un’ulteriore ragione della “scomparsa” di Agnes dalle cronache è da imputarsi al repentino assurgere del ruolo di Calamity Jane dopo l’omicidio di Wild Bill. Martha Canary, alias “Calamity Jane”, era di per sé un personaggio: lavandaia, cameriera, ballerina, prostituta alcolizzata, conosciuta soprattutto per aver seguito le spedizioni militari nei territori del Dakota nel 1875 e nel 1876, Calamity Jane aveva tutti i crismi per distinguersi nel selvaggio West. Le tradizioni letterarie successive avrebbero, infatti, reso immortali eroi popolari come Wild Bill e Calamity Jane nella memoria e nelle tradizioni americane. Quando il 2 agosto 1876 nei Territori del Dakota Bill Hickok fu ucciso a tradimento a Deadwood, Calamity Jane, che lo conosceva ed aveva tentato di inserirsi nelle sue cerchie, era lì: tanto bastò a renderla istantaneamente, per le cronache del tempo, una papabile ed appetibile “amante” del grande pistolero.
Non vi è alcun dubbio che quella ragazza di 24 anni, giovane e sopra le righe, fosse un personaggio molto più affascinante di cui scrivere rispetto ad un’ex-artista circense sulla cinquantina, in procinto di diventare nonna. Fin da subito si rincorsero varie versioni sul triste giorno della morte di Hickok, narranti ora di Calamity Jane che sorreggeva il capo di Wild Bill mentre questi esalava il suo ultimo respiro, ora della furia della ragazza che si lanciava all’inseguimento dell’assassino Jack McCall armata di mannaia. Un così eclatante immaginario, diffusosi a macchia d’olio, eclissò bruscamente Agnes. A tutt’oggi non sappiamo neppure quando la signora Hickok fu messa al corrente della morte del marito, sulla cui tomba riuscì a recarsi solo quasi un anno dopo l’omicidio.


Ancora un ritratto di Agnes Lake

Infine, il terzo fattore che contribuì a rendere Agnes ancora più marginale fu il falso diario di Jean McCormick, che influenzò per lungo tempo le risultanze storiche: nel diario, apparso per la prima volta nel 1941, Jean McCormick dichiarava di essere la figlia di Wild Bill e Calamity Jane. Questa versione dei fatti fu incoraggiata da alcuni discendenti di Hickok, dai media e persino dalla Contea di Yellowstone, nel Montana. Il danno perpetrato dal diario di Jean McCormick alla memoria storica del matrimonio tra Bill Hickok e Agnes Lake fu immenso. Sebbene successivamente ridimensionato e smascherato, probabilmente quel testo ispirò i forti personaggi femminili presenti nei film western degli anni ’50 e ’60; difatti, in esso viene esaltata una donna carismatica, calata nell’universo rude e maschile del selvaggio West: quella donna era Calamity Jane.


Calamity Jane in posa accanto alla tomba di Wild Bill

Per concludere, le molteplici informazioni false o scorrette su Agnes, diffuse peraltro anche da lei medesima, hanno provocato la sua esclusione dai racconti sulla vita di Wild Bill, e da allora quasi ogni film, spettacolo, dime novel o biografia di Bill Hickok ha riproposto le stesse notizie errate. Pertanto, ancora oggi l’autentico rapporto con la moglie Agnes rimane oscurato dalle dicerie su Calamity Jane.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.