Teddy Roosevelt’s Terrors

A cura di Omar Vicari

Teddy Roosevelt a Cuba con i “Rough Riders”
Alla fine di Giugno del 1898, Etta Place ottenne il suo certificato di insegnante dalla “State Normal and Training School a Buffalo (New York). Per quell’occasione Butch, Sundance e Elza Lay organizzarono per lei un ricevimento a New York, dopo di che a Broadway, in teatro, presenziarono a una commedia di Charles Dickens.
Il 1° Luglio 1898 Teddy Roosevelt con i suoi “Rough Riders” prese la collina di San Juan a Cuba ponendo la parola fine alla guerra con la Spagna.
Ma c’era un altro gruppo con Roosevelt, un gruppo di combattenti a cavallo che gli storici hanno in seguito ignorato, conosciuto col nome di “Teddy’s Terrors”.
Questo gruppo era composto interamente da membri del “Wild Bunch” con Butch Cassidy come comandante in capo. Questo gruppo di cavalieri era stato formato e organizzato a Steamboat Springs in Colorado per ordine del Segretario della Guerra Russel Alger. Alcuni di questi erano stati riuniti a Huntsville (Alabama) sotto l’autorità del 7° cavalleria.
Questo pittoresco gruppo fu tenuto segreto alla stampa dell’epoca, probabilmente perché molti di quegli uomini avevano dei conti in sospeso con la legge.
Il 22 Giugno i “Rough Riders, assieme ai “Teddy’s Terrors sbarcarono a Cuba e due giorni dopo a Las Guàsimas sostennero il battesimo del fuoco, uno scontro che il corrispondente Richard H. Davis descrisse come il più drammatico che avesse mai visto.
Il 1° di Luglio gli uomini di Roosevelt presero la collina di San Juan. Ad alcune questioni inerenti la battaglia non sono mai state date risposte. Per esempio gli storici non hanno mai dato rilevanza al fatto che il gruppo dei “Teddy’s Terrors”, nell’assalto alla collina, hanno di fatto aperto la strada ai “Rough Riders” come confermò lo stesso corrispondente Richard H. Davis: “C’erano pochi uomini che avanzavano insieme là davanti strisciando per il ripido sentiero della collina… è stato l’assalto più bello che si potesse immaginare”. Le forze americane che fronteggiavano 4500 spagnoli ammontavano a circa 6000 uomini. I “Rough Riders” contavano circa 500 uomini.


Le perdite statunitensi ammontarono a 243 uccisi e circa 1455 feriti. Ci furono vittime anche tra il gruppo dei “Teddy’s Terrors”.
Pete Nielson veterano, marito di Maud Davis dopo il divorzio della donna da Elza Lay, aveva la lista completa dei membri dei “Teddy’s Terrors”. Dodici di questi risultarono uccisi durante la presa della collina di San Juan.
Tra i feriti ci fu anche Harry Longabaugh (Sundance Kid) che si prese un proiettile nella schiena oltre a contrarre, come molti altri, la malaria.
Gli uomini del Wild Bunch di Butch Cassidy si comportarono bene a Cuba per cui Teddy Roosevelt, spedì un telegramma nel 1901 caldeggiando l’amnistia per i loro crimini. Questo telegramma è stato ritrovato tra le pagine di un vecchio libro da Art Davidson a Piedmont (Wyoming).
Dal telegramma (vedere più in basso) emerge una certa confusione circa l’identificazione di “Lieutenant Jack LeRoy Dempsey e Captain George C. Irwin”.
“Jack Dempsey era nient’altro che Arthur Parker e George Erwin nient’altro che suo fratello Robert LeRoy Parker, meglio noto come Butch Cassidy.
Tra i diversi “alias”, Arthur Parker usava anche quello di “Jack Dempsey” e Butch Cassidy spesso usava quello di “Irwin” o “Erwin”.
L’amnistia purtroppo decadde perché nello stesso giorno (3 Luglio 1901) in cui il telegramma fu inviato ai due destinatari a Piedmont (Wyoming), Butch Cassidy era implicato nel processo per la rapina al treno della Great Northern vicino Wagner (Montana).
C‘è un’altra storia a riguardo della amnistia di Teddy Roosevelt. Una volta divenuto presidente, Roosevelt concesse il perdono a tre uomini ritenuti colpevoli della rapina nel Dicembre 1897 al treno presso lo Stein Pass, i cui veri responsabili erano invece Tom “Black Jack” Ketchum, Bill Carver e Sam Ketchum. Due di quegli uomini accusati ingiustamente, Bill Warderman e Walter Hoffman facevano parte del gruppo dei “Teddy’s Terrors” a Cuba.


Tom Mix

Un altro personaggio del west che fece parte della spedizione a Cuba con Roosevelt fu Tom Horn, bounty killer, anni dopo finito sulla forca per un omicidio mai risolto. E ancora un altro personaggio che combatté con Roosevelt fu Tom Mix, destinato anni dopo a diventare una stella di prima grandezza nel firmamento hollywodiano. In quegli anni Tom fece la conoscenza di Butch Cassidy e Sundance Kid dei quali rimase amico per la vita.
E c’era anche un giovane corrispondente di guerra, tale Winston Churchill, affascinante cugino di Etta Place.
Il matrimonio tra Etta e Butch Cassidy, già turbolento all’inizio, si trascinò tra alti e bassi sino al 1896 per poi considerarsi finito nel1898. Harry Longabaugh (Sundance Kid) divenne il nuovo compagno di Etta già dal tempo della guerra ispano-americana.


Il telegramma di Roosevelt

Sembra che anche la relazione tra Etta e Sundance non fosse priva di screzi. Dalle memorie di Etta Place scritte nel 1928, si evince che il suo vero amore fu Cassidy a dispetto del loro rapporto burrascoso. Ciò che causò la loro separazione pare sia stata l’infedeltà di entrambi.
Dai documenti dell’Agenzia Pinkerton si legge testualmente una dichiarazione, a quanto pare fatta da Butch, nella quale definisce Etta “una put*ana”.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.