Alla conquista delle grandi praterie

A cura di Mario Raciti

Questo tomone di oltre 450 pagine è un’opera immensa che merita di far parte delle nostre librerie di appassionati del West.
L’autore è un’illustre storico della storia della Frontiera, e ci fornisce un’incredibile disamina di tutto quello che ha creato, sviluppato e ucciso l’epopea del selvaggio West.
Parte dai primissimi umani che si spinsero ad ovest partendo dal Messico, i conquistadores spagnoli, e ci porta in un viaggio particolareggiato e pieno di aneddoti che ci affascinerà tale da non poter fermare la lettura. Vedremo così come fu il viaggio esplorativo di Lewis e Clark, come venne raggiunto a poco a poco il West dai primissimi cacciatori e trapper, come diventò pian piano un territorio aperto a tutti e come riuscì a “contenere” tutte le storie che lo resero l’epoca e il luogo più affascinante della Storia.
In questo saggio si alternano tutti i protagonisti del West, in un vortice di biografie, racconti, diari, testimonianze, resoconti e documenti, lasciando spazio anche ai fatti e agli eventi poco conosciuti, e regalandoci anche numerose “chicche”.
I protagonisti e gli eventi della Frontiera rivivono dunque in questo meraviglioso libro, descritti alla perfezione e nei minimi particolari.L’unica nota negativa è la mancanza di un apparato iconografico, ridotto solo a qualche cartina introduttiva.

Autore: Jon E. Lewis

Editore: Piemme Editore, 1998

Pregi: Documentatissimo. Descrive anche gli aspetti poco conosciuti della Frontiera

Prezzo: € 21,69

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.