Il popolo di Coda Chiazzata. Una storia dei Sioux Brulé

A cura di Sergio Mura

“Un uomo dall’abilità straordinaria e dal carattere forte, che svolse un ruolo primario durante la grande crisi che il suo popolo dovette affrontare tra il 1850 e il 1880.” Questo è il giudizio generale che si esprime in questo libro di Coda Chiazzata (Spotted Tale), un valente guerriero Sioux e un grande capo in temppo di guerra prima e di pace poi. La storia di Coda Chiazzata e dei Sioux Brulé è una storia di lotte e sottomissione. Quando il governo americano impose loro una vita in riserva, Coda Chiazzata seppe opporsi con dignità e lungimiranza al proposito dei bianchi di cancellare la cultura, la religione, le tradizioni e i costumi del «popolo delle praterie». Per questo egli mirò fondamentalmente a mantenere inalterati i valori dei Sioux Brulé e tentò in ogni modo di impedire l’attuazione di tutti quei programmi finalizzati alla distruzione della civiltà dei nativi d’America.
Franco, disinteressato, avveduto, seppe trattare su un piano di parità con presidenti, membri del governo, generali, riuscendo con la diplomazia laddove altri capi bellicosi fallirono.
Il libro è certamente ben scritto e merita di essere allineato in un’ideale libreria dedicata alla storia del west, ma dobbiamo sottolineare che la semplicità con cui è confezionato e per come si presenta, scarno e senza immagini, mette piuttosto in risalto il prezzo molto elevato.

Titolo: Il popolo di Coda Chiazzata. Una storia dei Sioux Brulé

Autore: George E. Hyde

Editore: Mursia (Gruppo Editoriale)

Data di pubblicazione: 2008

Pagine: 360

Rilegatura: Brossura leggera

Prezzo: € 22

Collana: Storia dell’america del nord

Condividi l'articolo!

Commenti

Una risposta a “Il popolo di Coda Chiazzata. Una storia dei Sioux Brulé”

  1. Jinlian, il 27 febbraio 2009 15:48

    Ho visto oggi quest’edizione del libro di Hyde e mi permetto una piccola precisazione: qualche illustrazione (anche se non ci sono tutte quelle presenti nell’edizione inglese) in effetti c’è. Quello che realmente disturba, in questo come in altri titoli della collana, è l’assenza dell’indice analitico, che ne rende scomodissima la consultazione.

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.