Geronimo, storia e leggenda dell’ultimo capo Apache

A cura di Mario Raciti

Geronimo fu l’ultimo grande guerriero della storia indiana. Strenuo difensore dei diritti del suo popolo, resistette fino allo stremo contro l’avidità, l’incomprensione e la violenza dell’uomo bianco. Nemmeno una forza militare di cinquemila uomini al comando del famoso generale Miles riuscì ad avere la meglio sulla sua banda di sedici guerrieri, quattordici donne e sei bambini.
Solo l’inganno, accordi promessi e mai mantenuti, sconfissero Geronimo.
Visse rinchiuso in campi di prigionia per più di vent’anni, vagando tra la Florida, l’Alabama e l’Oklahoma. Geronimo fu uomo dotato di una grande carica magnetica e prodigioso divinatore: pur non avendo mai ricoperto la carica di capo-tribù, fu un leader incontrastato.
Abile guerriero, spietato in battaglia, inflessibile nelle sue opinioni e implacabile nel suo odio, fu sempre fondamentalmente onesto e profondamente religioso.

Titolo: Geronimo, storia e leggenda dell’ultimo capo Apache

Titolo originale: Geronimo. The man, his time, his place

Autore: Angie Debo

Editore: Mursia

Anno: 1998

Collana: Ombre Rosse

Traduzione: Maria Elena Vaccarini

Formato: Brossura leggera, 8° (21 cm), illustrato con alcune cartine fuori testo

Pagine: 365

Prezzo: € 14,60

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.