Wyatt Earp giorno per giorno

Estradizione o non estradizione?

1882-1 maggio: John P. Clum vende la testata dell’Epitaph e lascia Tombstone.
1882 (primi di maggio): Dopo l’udienza di Denver, Wyatt e gli altri si recano a Trinidad dove Bat Masterson possiede una casa da gioco. A Trinidad la squadra si divide. Sherman Mc. Masters e Turkey Creek Johnson si recano nello Utah. Doc Holliday e Texas Jack si recano a Denver.
1882-15 maggio: Doc Holliday viene arrestato a Denver. Bat Masterson si reca a Denver per aiutare Doc.
1882-19 maggio: Lo sceriffo Bob Paul arriva a Denver con la richiesta di estradizione per Doc Holliday.
1882-29 maggio: Bat Masterson si reca dal governatore del Colorado Frederick Pitkin sostenendo il pericolo per Doc di una eventuale estradizione.
1882-30 maggio: Il governatore Pitkin non concede l’estradizione per Doc Holliday a causa di un difetto di forma della procedura.
1882-2 giugno: Doc, rilasciato su cauzione, raggiunge Wyatt e Warren a Gunnison (Colorado) dove si intrattiene per un paio di settimane.
1882-luglio: Virgil Earp si reca a San Francisco per la cura del braccio ferito nell’attentato a Tombstone. Wyatt e Warren si intrattengono ancora a Gunnison in attesa di un perdono che non arriverà mai.
1882-13 luglio: Johnny Ringo viene trovato cadavere in un canyon vicino Tombstone con una pallottola in testa. L’uccisore viene identificato, anche se con alcuni dubbi, in Johnny “Behind The Deuce”. Costui, il cui vero nome è Johnny O’Rourke, salda in tal modo il debito verso Wyatt Earp che lo aveva salvato qualche tempo prima a Tombstone da un linciaggio sicuro aizzato proprio da Johnny Ringo.
1882-autunno: Wyatt raggiunge Virgil a San Francisco. Wyatt ritrova in città Josephine Sarah Marcus , la donna con la quale stabilirà un lungo rapporto che durerà sino alla sua morte.
1882-14 novembre: “Buckskin Frank Lesile” uccide in duello per le strade di Tombstone Billy Claiborne.
1883-gennaio: Wyatt ritorna a Gunnison con Josie al suo fianco.

La commissione di pace di Dodge City

1883-febbraio: Luke Short,giocatore e amico di Wyatt Earp, rileva la concessione del “Long Branch” saloon a Dodge City.


La Commissione di Pace

1883-primavera: Alonzo B. Webster, sindaco di Dodge e proprietario dell’”Alamo” saloon, ha dei problemi con Luke Short a causa della concorrenza del “Long Branch”.
1883-aprile: Larry Deger vince le elezioni a sindaco di Dodge e come prima cosa vara una nuova legge contro il vagabondaggio e la prostituzione.
1883-28 aprile: Il marshal Jack Bridges e Lou Hartman, uno speciale agente di polizia, entrano nel “Long Branch” e arrestano tre ballerine col pretesto della prostituzione. Luke Short non se la prende più di tanto sino al momento in cui scopre di essere la sola persona verso la quale vengono applicate le nuove norme. Le ballerine dell’Alamo saloon di Webster non vengono toccate.
1883-29 aprile: Luke Short, infuriato, non trova di meglio che sparare a Lou Hartman. Luke sbaglia il colpo, ma Hartman nella fuga inciampa e cade per terra. Credendo di averlo ucciso, Short torna al suo locale con l’intenzione di barricarsi dentro ed opporsi a un arresto sicuro. Luke Short si lascia condurre in prigione solo quando gli viene assicurato di non aver ucciso l’agente di polizia. Viene rilasciato il giorno seguente su cauzione e allontanato da Dodge.
1883-maggio: Luke Short chiede aiuto al suo vecchio amico Bat Masterson.
1883-15 maggio: Il “Kansas City Journal” riporta la notizia che Wyatt Earp, Doc Holliday, Bat Masterson e altri noti pistoleri si sono dati appuntamento per un “tea party” a Dodge City. Lo sceriffo Hinkle viene preso dal panico.
1883-maggio: Il gruppo di pistoleri che sta arrivando a Dodge include anche Neal Brown, (ultimi giorni) Frank Mc. Laine e Charlie Bassett.
1883-31 maggio: Wyatt Earp arriva a Dodge assieme a Dan Tipton, Johnny Millsap e Texas Jack Vermillion. Lo sceriffo Hinkle chiede al governatore Glick di mandare truppe dell’esercito.
1883-giugno: Wyatt Earp si incontra con Larry Deger e Alonzo Webster, i quali assicurano (primi giorni) che Luke può tornare a Dodge nel rispetto della legge. Wyatt assicura il consiglio cittadino che non ci saranno violenze se le condizioni stabilite saranno assicurate dalla legge.
1883-4 giugno: Luke Short torna a Dodge City.
1883-9 giugno: Viene raggiunto un compromesso in base al quale anche Luke Short può tenere le sue ballerine. La “Dodge City war” si conclude senza che un colpo sia stato sparato.
1883-15 giugno: Alcuni degli amici di Luke Short posano per una foto ricordo che diverrà una delle più famose fotografie nella storia del west. La foto viene pubblicata sei settimane più tardi nella “National Police Gazette” come la “Dodge City Peace Commission”.
1883-19 novembre: Luke Short vende il “Long Branch” saloon, lascia Dodge e si trasferisce a Fort Worth nel Texas.

Colorado, Idaho e San Diego

1884-15 gennaio: Wyatt Earp e Josie sono a Fort Worth (Texas).
1884-17 gennaio: Wyatt e Josie raggiungono in treno Trinidad ( Colorado ). La loro destinazione è Eagle City nell’Idaho. Con loro c’è anche il fratello James.
1884-30 gennaio: La comitiva degli Earp arriva a Eagle City. Wyatt e il fratello James si mettono alla ricerca di una buona concessione mineraria.
1884-31 gennaio: Wyatt e Jim prendono alloggio presso “l’Acion” saloon dove, con una elezione improvvisata, Wyatt viene eletto vice sceriffo della contea di Kootenal.
1884-2 aprile: Wyatt rileva ufficialmente la concessione mineraria del’”Eagle Creek Place”.
1884-4 aprile: Wyatt interviene in una sparatoria presso Eagle City.
1884-7 aprile: Wyatt realizza con Jim Earp alcuni importanti affari in campo immobiliare.
1884-15 aprile: Wyatt acquista azioni della concessione mineraria di Point Rock.
1884-26 aprile: Wyatt acquista il tendone che diverrà in seguito il ” White Elephant ” saloon.
1884-giugno: Warren Earp raggiunge i suoi fratelli a Eagle City.
1884-19 giugno: Le cronache locali riportano l’uccisione in duello di Thomas Steele da parte di Danny Ferguson. L’uomo viene arrestato da Wyatt.
1884-20 settembre: La miniera aurifera presso Coeur d’Alene in Idaho si esaurisce presto. Wyatt, Jim e Josie si liberano dei pacchetti azionari. Warren rimane in Idaho, mentre Jim Earp ritorna in California.
1884-3 dicembre: Wyatt e Josie si trasferiscono a Raton nel New Mexico su richiesta della Wells Fargo. Wyatt rifiuta la carica di vice sceriffo.
1884-12 dicembre: La stampa locale riporta la notizia della presenza di Wyatt Earp in città.
1884-26 dicembre: Il vecchio saloon di Wyatt “White Elephant” viene venduto per tasse arretrate non pagate.
1885-15 aprile: Lou Rickabaugh, il vecchio socio dei tempi di Tombstone, chiama Wyatt a El Paso (Texas). La venuta di Wyatt in città culmina nel celebre confronto con Bill Rayner, un pistolero locale che si riteneva “il cattivo più elegante del Texas”. Il confronto con Wyatt, all’interno di un saloon, sarà solo verbale. Il pistolero texano finirà per essere ucciso non da Wyatt, ma da Bob Rennick.
1885- maggio: Wyatt, lasciata El Paso, torna con Josie in Colorado come socio di H. C. Hughes nel “Fashion” saloon.
1886- gennaio: A Denver (Colorado), Wyatt incontra al Windsor Hotel Doc Holliday. Josie Earp ricorda l’incontro come una affettuosa riunione tra vecchi amici.
1887-14 settembre: Le cronache riportano l’uccisione di Ike Clanton da parte del marshal J. V. Brighton.


Il saloon “Long Branch”

1887-8 novembre: Doc Holliday muore in un sanatorio di Glenwood Springs in Colorado.
1888-3 luglio: Celia Ann Blaylock, meglio conosciuta come Mattie Earp, muore per overdose di laudano a Globe in Arizona.
1888: Wyatt acquista alcuni cavalli purosangue che gareggiano sulle piste degli ippodromi dell’est.

San Francisco e L’Alaska

1893: E’ l’anno in cui Wyatt e Josie si fermano per qualche tempo a San Francisco. Il loro indirizzo è al 145 di Ellistreet. Wyatt risulta come impresario.
1893-estate: Wyatt e Josie visitano l’esposizione mondiale di Chicago.
1897-15 luglio: Wyatt e Josie si trovano a Yuma quando apprendono la notizia dell’arrivo a San Francisco del piroscafo “Excelsior” con un carico d’oro proveniente dal territorio dell’Alaska. Wyatt e Josie raggiungono San Francisco e si imbarcano sul piroscafo “S. S. City of Seattle” per l’Alaska.
1899-settembre: Wyatt e Josie aprono e gestiscono a Nome (Alaska) il ” Dexter ” saloon che diventerà famoso quanto ” l’Oriental ” di Tombstone.
1899: Il giornale locale ” Nome Gold Digger ” riporta la notizia del ritorno di Wyatt Earp a San Francisco.
1899-novembre: Il ” San Francisco Examiner ” riporta su alcune pagine la notizia che al vecchio marshal Wyatt Earp gli affari in Alaska sono andati per il verso giusto.
1900-28 aprile: Il giornale locale “The Call” riporta la notizia di un diverbio di Wyatt per questioni di lavoro con Tom Mulqueen, un altro allevatore di cavalli.
1900-29 giugno: Wyatt, di nuovo in Alaska, viene arrestato a Nome con l’accusa di aver ostacolato un ufficiale di polizia nell’adempimento del proprio dovere. La versione dei fatti di Wyatt è diversa. Egli asserisce, invece, di aver voluto aiutare il rappresentante della legge che, al contrario, ha frainteso il fatto. Wyatt viene rilasciato senza conseguenze.
1900-6 luglio: Warren Earp, fratello di Wyatt, viene ucciso a Willcox (Arizona) da Johnny Boyett. Warren ha appena 45 anni.
Josie Earp, moglie di Wyatt
1900-15 luglio: Il “New York Tribune” riporta la notizia dell’uccisione di Wyatt Earp a Nome. Il giornale esce col titolo a caratteri cubitali: “Wyatt Earp ucciso a Nome. L’ex sceriffo non è stato abbastanza veloce con la sua colt.” Non era la prima volta che la stampa pubblicava notizie bizzarre sugli Earp. Virgil, per esempio, era stato dato per morto a Seattle.
1900-30 agosto: I vecchi amici dei tempi di Tombstone, Gorge Parsons e John P. Clum si incontrano a Nome con Wyatt Earp.
1901: Wyatt e Josie passano la loro ultima stagione in Alaska. Essi tornano negli Stati Uniti con 80.000 $ al loro attivo.

Gli anni finali

1902-1 febbraio: Wyatt e Josie si trasferiscono a Tonopah nel Nevada dove aprono un saloon che chiamano “The Northern”. Wyatt serve ancora la legge come vice marshal dell’U.S. marshal J. F. Emmitt.
1903: A Los Angeles, Wyatt nega con rabbia un articolo di giornale in cui si legge che sarebbe stato picchiato a Dawson City da una giubba rossa canadese perché ubriaco. Nella replica Wyatt assicura di non essere mai stato a Dawson City. Il vecchio amico di Tombstone, Gorge Parsons di passaggio a Los Angeles, conferma le parole di Wyatt.
1903-1910: Wyatt lavora spesso come assistente speciale del Dipartimento di Polizia di Los Angeles.
1904-estate: Virgil Earp e la moglie Allie partono per il Nevada. Virgil viene assunto come vigilante nel National Club in Goldfield.
1905-19 ottobre: Virgil Earp muore di polmonite.La moglie Allie che lo assiste sino alla fine, gli è stata accanto per 32 anni.
1907-12 novembre: Il padre di Wyatt, Nicholas Earp, muore a Sawtelle in California presso la casa di riposo per veterani.
1915: Il regista cinematografico Raoul Walsh ricorda nella sua autobiografia gli incontri con Jack London e Wyatt Earp. Wyatt era stato amico di London dai tempi dell’Alaska. L’amicizia di Wyatt con alcuni registi, gli permette di frequentare e incontrare alcuni tra i più noti attori del tempo come Tom Mix. Tra gli studi cinematografici gli capita di conoscere un ragazzino di sette anni di nome Marion Morrison che sarà da tutti conosciuto negli anni successivi col nome di John Wayne.
1920: Wyatt Earp inizia una estesa corrispondenza con William S. Hart, uno dei più noti attori di film western del tempo.
1920: Forrestine Hooker, la nuora di Henry Hooker, intervista Wyatt Earp a proposito di un manoscritto sulle vicende di Tombstone. Il manoscritto non viene pubblicato per mancati accordi tra i due.
1921-25 ottobre: Bat Masterson, uno dei più noti sceriffi del vecchio west, muore a New York al suo tavolo da lavoro colpito da un infarto. Lo scrittore Stuart N. Lake decide di incontrare il vecchio Wyatt Earp prima che sia troppo tardi al fine di realizzare la vera storia del tempo della frontiera.
1922: Sulla stampa appaiono alcune infamanti accuse circa la condotta di Wyatt a Tombstone. Il vecchio marshal ne risulta molto amareggiato.
1923: Wyatt viene incoraggiato a scrivere la sua biografia per contraddire le false storie che continuano a circolare sul suo conto.
1926- 25 gennaio: James Earp muore a Los Angeles.
1926-luglio: Il giornalista Walter Noble Burn chiede a Wyatt di poter scrivere qualcosa dei tempi di Tombstone.
1926-dicembre: Walter Noble pubblica senza il permesso di Wyatt il volume “Tombstone, una Iliade del sud-ovest”.
1927-dicembre: Lo scrittore Stuart N. Lake inizia una fitta corrispondenza con Wyatt Earp.
1928-estate: Wyatt e Stuart Lake si incontrano molte volte per la stesura del futuro libro.
1928: Viene dato alle stampe il libro “Helldorado”. Si tratta del resoconto sui tempi di Tombstone scritto dall’ex vice sceriffo della contea di Cochise, William Breakenridge. Il fatto lascia l’amaro in bocca a Wyatt Earp che in più di una occasione aveva aiutato Breakenridge.
1928-ottobre: George Parsons, l’amico di un tempo, di passaggio a Los Angeles, si incontra per una visita con Wyatt.
1929-13 gennaio: Wyatt Earp, il più famoso marshal dei tempi del vecchio west, muore a Los Angeles di domenica alle 8.05 della mattina. Ai suoi funerali sono presenti, tra molta altra gente, George Parsons e John P. Clum, i vecchi amici di Tombstone. Tra quelli che portano a spalla la bara, si notano Tom Mix e William S. Hart, due dei più noti attori di film western di Hollywood di quel tempo.
1931: Il libro che lo scrittore Stuart N. Lake ha faticosamente scritto assieme al vecchio Wyatt col titolo “Wyatt Earp, frontier marshal” , viene dato alle stampe ed è subito uno strepitoso successo. Lo scrittore consegnava agli americani un nuovo eroe, un personaggio che meglio di altri incarnava lo spirito della frontiera, uno spirito ancora vivo in un paese che stava faticosamente uscendo dalla grande depressione del 1929. Col successo del libro Wyatt sparava l’ultima pallottola che andava, come sempre, dritta al bersaglio.

Pagine di questo articolo: 1 2 3

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.