Ezra Meeker, il pioniere della Oregon Trail

A cura di Sergio Mura

Ezra Meeker
Ezra Meeker (1830-1928) era in origine un semplice emigrante, uno che ambiva a diventare un colono in grado di mantenere la propria famiglia con il lavoro agricolo e con un po’ di allevamento. Divenne rapidamente esperto conoscitore della Oregon Trail, la pista dei pionieri. Non aveva altre pretese quando decise di spostarsi verso il nord-ovest americano. E ad essere sinceri, trovò esattamente quel che cercava, almeno nella prima parte della sua vita da pioniere.
Il destino, però, aveva scritto per lui pagine diverse, pagine che sarebbero rimaste negli annali dell’epica del west e che avrebbero reso lui stesso famoso.
Ezra Meeker nacque il 29 dicembre del 1830 a Huntsville, nell’Ohio, dove visse piuttosto a lungo, fino a sposarsi, nel 1851, col suo primo grande amore, una donna che aveva conosciuto nella prima gioventù, Eliza Jane Sumner. Insieme decisero di dare un taglio alla vita normale che fino ad allora avevano condotto e di gettarsi lungo la Oregon Trail, la pista dei 50.000 emigranti, in cerca di miglior fortuna a ovest. Era il 1852 e la prima sosta, dopo un lungo e avventuroso viaggio, fu Kalama, lungo il Columbia River.
Un vero pioniere
Da lì, appena un anno dopo, nel 1853, Ezra e sua moglie si spostarono in zone ancor più remote nel Puget Sound dove edificarono una capanna nella McNeill Island. Trascorso il periodo terribile della guerra con gli indiani, nel 1855, Ezra decise di costituire una società commerciale con suo padre e suo fratello. Trasferivano merci con un battello a Steilacoom e tutto sembrava andare per il meglio finchè il destino non decise di metterci lo zampino… Durante un viaggio, suo fratello fece naufragio e perse la vita. Con l’imbarcazione finirono in fumo anche le merci e, cosa persino peggiore, tutti i soldi della famiglia Meeker. A quel punto Ezra e sua moglie persero persino la casetta ed erano rovinati, senza un soldo e bisognosi di tutto. Senza neppure un vestito decente, i due decisero di occupare un lotto di terra pubblica nella Puyallup Valley in cui vivevano.
Meeker non si rassegnò alla povertà e fece un po’ di tutto per raggranellare il denaro per mantenersi. Lavorava per chiunque avesse bisogno di due buone braccia. Nello stesso tempo, però, scoprì come mettere a frutto la sua… notevole conoscenza del mondo degli alcolici. Insieme a suo padre prese a coltivare il luppolo, il cui uso nella preparazione della birra è fondamentale. Tra l’altro, la Puyallup Valley sarebbe diventata importante proprio per la coltivazione del luppolo.
Oltre al suo campo, Ezra coltivò quello dei vicini e si occupò di vendere il prodotto sul mercato americano, ma anche in quello inglese e, a tal scopo, fece ben quattro viaggi nei primi anni ’80 in Inghilterra e fu persino ricevuto dalla regina Vittoria.
In seguito contribuì alla nascita della cittadina chiamata Puyallup dove era riuscito ad ottenere un lotto di terra e proprio lì divenne uno dei primi sindaci.


Ancora una volta sulla Oregon Trail, a 75 anni!

Il tempo passava e anche le tecniche di coltivazione del luppolo cambiavano ed Ezra e suo padre finirono per trovarsi quasi fuori mercato, al punto da ritenere meglio abbandonare quell’impresa per dedicarsi ad altro. Ancora una volta Ezra si trovava senza soldi, ma stavolta con la casa! Provò a cimentarsi in altri lavori, ma sempre senza una particolare fortuna. Ma forse, proprio il non avere fortuna fu… la sua fortuna. Infatti, nel periodo più buio si ingegnò a fare ciò che lo avrebbe reso famoso nella storia del west: la valorizzazione dell’Oregon Trail. Proprio quella pista che aveva percorso da giovane e che era stata usata da un fiume inarrestabile di pionieri, lo avrebbe aiutato nella sua tarda età; a 75 anni suonati attrezzò meglio che potè un vecchio carro coperto, aggiogò una coppia di buoi e si rimise in viaggio sulla Oregon Trail, ripercorrendola a ritroso verso il punto da cui si era mosso da giovane.
Questa impresa lo rese molto conosciuto e il suo nome era sulla bocca di tutti, specialmente ad est, tanto che il Presidente Teddy Roosevelt lo volle incontrare a Washington per celebrare il suo coraggio da vero pioniere ed autentico esempio per le giovani generazioni di Americani.


Meeker sul suo carro trainato dai buoi

Il Presidente si mostrò molto commosso dalle vicende della vita di Ezra e volle impegnarsi per convincere il Congresso a stanziare una somma di denaro da destinare ad Ezra Meeker ed alla valorizzazione della Oregon Trail.
Meeker fece lo stesso percorso per altre quattro volte, anche in compagnia della moglie che fedelmente gli stava accanto da sempre. Una volta utilizzò il carro coperto dei pionieri, un’altra un’autovettura, poi utilizzò il treno e, infine, nel 1924, un aereo!


Ezra ad un meeting aeronautico nel 1910

Eliza morì nel 1909 e in quello stesso anno Ezra vendette la sua proprietà.
Nel 1928, all’età di 98 anni, morì anche lui.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.