All’asta i cimeli della Civil War

E’ incredibile, ma numerosi cimeli della Guerra Civile Americana saranno battuti all’asta, a dispetto della loro rilevanza storica. Tra i pezzi che saranno battuti dalla Heritage Auction Gallery anche la bandiera del generale Custer e la sciabola di Ulysses Grant.
Battaglia tra collezionisti nel fine settimana a Gettysburg (Pennsylvania), la località americana teatro nel 1863 di un epico scontro tra nordisti e sudisti.
La Heritage Auction Gallery mette all’asta preziosi cimeli del conflitto civile statunitense.
Oltre 700 pezzi recuperati nel corso degli anni: tra questi spiccano la bandiera del generale George A. Custer e una sciabola adornata con diamanti di Ulysses Grant, che diventerà in seguito presidente. Il vessillo dell’ufficiale caduto contro gli indiani ha uno storia particolare. Venne infatti cucito dalla moglie del generale, Elizabeth, e Custer l’aveva al suo fianco all’Appomattox Corthouse. Era un momento chiave della lunga guerra.
Il generale sudista Lee si arrendeva al nemico.
In seguito la bandiera venne portata al comando di Custer, Fort Lincoln, e lì rimase quando il generale partì per la drammatica spedizione contro gli indiani che si concluse con la sua morte al Little Bigh Horn (1876). Nel sito della casa d’aste compaiono decine di immagini di altri reperti. Fucili, divise da zuavo, cappotti da ufficiale, mostrine, quadri e persino un cannone.

La bandiera del Generale Custer Alcuni proiettili dell’epoca
Una moneta Una pistola
Un ritratto di Custer Un altro quadro
Alcuni stemmi Una foto del Generale Sheridan
Una spada Un paio di guanti
Una bussola Una coppia di speroni
Una bandiera Una borsa porta bossoli
Un tamburo Una divisa
Un’altra divisa Un bel corpetto
Un cappello a tesa larga Un berretto
Un bellissimo cappello con piuma Un berretto nordista
Una cintura Una fibbia

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.