Pasquale Frisenda, un amico di Farwest.it

A cura di Sergio Mura

Ken Parker, disegnato da Pasquale Frisenda
Il nostro amico e pard Pasquale Frisenda è un esempio raro di come si possa essere un ottimo professionista, riconosciuto e acclamato, pur restando assolutamente semplice, alla mano, disponibile. Alla sua magica mano si devono montagne di tavole di Ken Parker prima e di Magico Vento poi, per tacere di un Texone che resterà per sempre negli annali del buon fumetto d’autore, ma popolare!
Tutta roba che ci ha fatto luccicare gli occhi, quando ci è capitata tra le mani in forma di prezioso fumetto, da aprire con delicatezza per evitare di rovinarne le forme.
Naturalmente, Pasquale non arriva al successo dal nulla e la sua biografia professionale è lì a dimostrarlo!
Frequenta la Scuola di Fumetto e Illustrazione del Castello Sforzesco e grazie al contatto avviato con lo Studio Comix di Carlo Ambrosini e Giampiero Casertano inizia a collaborare con la rivista Cyborg. La sua prima prova è Tenebra, storia che disegna su testi di Michele Masiero.
Il grande salto avviene quando entra nel team di disegnatori di Ken Parker lavorando su Ken Parker Magazine. Successivamente la testata viene assorbita dalla Sergio Bonelli Editore, così Frisenda approda anche ai disegni di Magico Vento.


Una splendida vignetta tratta da Magico Vento

Il suo esordio sulla serie è datato ottobre 1997: la storia s’intitola La bestia ed è scritta da Gianfranco Manfredi, creatore del personaggio. A partire dal numero 32 (L’incendio di Chicago, febbraio 2000) raccoglie anche il testimone di Andrea Venturi come copertinista, impegno che svolge fino al numero 75 (Torce umane, settembre 2003).
Pasquale Frisenda
Da questo momento passa nella squadra di disegnatori di Tex, realizzando, come sua prima opera per il celebre fumetto della casa editrice milanese, il Texone del 2009 (intitolato Patagonia) su sceneggiatura di Mauro Boselli.
L’arrivo di Pasquale Frisenda nella testata Tex non potrà che portata una bella ventata di novità, come già abbiamo potuto vedere nel Texone.
I disegni di Pasquale, infatti, sono magici nel bianco e nero, con quei meravigliosi laghetti di china sparsi tra le vignette, ma pensiamo che sarebbero strepitosi anche in un’edizione a colori di quelle edite per i tipi di Repubblica. E non dovremo attendere molto per avere la riprova di quanto diciamo.
Una cosa è nota a tutti noi: Pasquale ama il west! E lo ama per quello che è, altrimenti non si spiegherebbe la dovizia di particolari messa nei suoi disegni e la ricerca evidente delle fonti iconografiche dalle quali attingere per ripetere con il suo tratto la realtà di quei tempi eroici.
Dal grande Pasquale Frisenda abbiamo ricevuto un graditissimo omaggio, chiaramente western (e non poteva essere diversamente) che vi mostriamo immediatamente…


Il dono che ci ha riservato Pasquale Frisenda. Clicca per ingrandire!

Un dono come questo merita un brindisi che proponiamo a tutti i nostri amici e a Pasquale ad un ideale bancone da saloon, qui su Farwest.it!

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.