Pat Garrett

Pat Garrett
La storia di Pat Garrett, un grande uomo di legge, è indissolubilmente legata a quella di Billy the Kid che da lui venne catturato e consegnato alla giustizia. In un tempo in cui era difficile riconoscere quella linea sottile che divideva i rappresentanti della legge dai fuorilegge, in un continuo rimescolamento dei ruoli, la frontiera regalava agli indifesi una splendida figura di uomo di legge: Pat Garrett.
Patrick “Pat” Floyd Jarvis Garrett nacque il 5 giugno 1850 nella Contea di Chambers in Alabama, da John Lumpkin ed Elizabeth Ann Jarvis.
Quando nel 1853 la sua famiglia si trasferì a Claiborne Parish, in Louisiana, Pat Garrett ricevette l’istruzione elementare. Della sua infanzia non sappiamo praticamente nulla e lo ritroviamo nel 1869 quando lasciò la casa per partecipare alle grandi cacce al bisonte sulle “high plains” del Texas, per poi spostarsi con l’amico Glenn Skelton da Fort Griffin a Lubbock. Abbandonò quell’attività nel 1877, quando i Comanches decimarono le grandi mandrie di bisonti e distrussero il suo campo.
Successivamente, Pat Garrett si trasferì più a ovest fino a Fort Sumner nel New Mexico, al termine della leggendaria “Lincoln County War”, una terribile faida tra gruppi locali che aiutò diversi fuorilegge a farsi strada nel New Mexico.
Nel 1877 sposò Juanita Gutiérrez (Apolonaria Gutiérrez), che morì appena pochi mesi più tardi. Nel gennaio del 1880 Garrett decise di sposare la sorella di Juanita da cui avrà ben nove figli.
Billy the Kid
Garrett inizia la sua avventura “pubblica” nel novembre 1880 quando concorre con i Democratici e viene eletto sceriffo della Lincoln County, una contea che all’epoca corrispondeva al New Mexico sudorientale. Il suo primo e importante incarico gli venne conferito dal governatore Lew Wallace ed era di catturare il famosissimo fuorilegge Billy the Kid, sulla cui testa era venne messa la taglia di 500 dollari. Prima della fine dell’anno Garrett catturò rocambolescamente il giovane bandito e lo portò a Mesilla, nel New Mexico, per essere processato con l’accusa di omicidio, ma Billy the Kid evase uccidendo due guardie.
Garrett incassò lo smacco – anche al momento dell’evasione non era presente in città – e si mise a seguire le tracce di Billy the Kid per diversi mesi, trovandolo, alfine, a casa di Pete Maxwell a Stinking Springs, nei pressi di Fort Sumner, a una settantina di miglia a nord di Roswell. Intorno a mezzanotte lo sceriffo si nascose nella camera da letto di Maxwell, aspettando Billy. Quando Billy fece il suo ingresso nella stanza era disarmato, sentì un rumore e chiese per due volte “Chi è?”. Garrett non rispose e senza esitare gli sparò addosso due colpi di pistola, il secondo dei quali trapassò il cuore di Billy uccidendolo all’istante.
Il governatore Lew Wallace non pagò mai a Garrett i 500 dollari della taglia posta su Billy the Kid!
Pat Garrett scrisse la biografia intitolata “L’autentica vita di Billy the Kid”, pubblicata nel 1882.


Un bel ritratto di Pat Garrett

Due anni più tardi, nel 1884, Garrett provò una competizione elettorale per farsi eleggere senatore, ma non riuscì ad ottenere il seggio in parlamento; si consolò diventando comandante della L. S. Texas Rangers, un gruppo di ranger spedito dal governatore John Ireland nel “panhandle” per proteggere gli allevatori dai ladri di bestiame. Stette con i rangers solo poche settimane, poi si trasferì a Roswell, nel New Mexico, dove ideò alcuni piani d’irrigazione, ma per mancanza di fondi fu costretto a trasferirsi a Uvalde, nello stato del Texas, dove visse dal 1891 al 1896.
Nel 1896 il governatore del New Mexico, William T. Thornton, chiese a Garrett di accettare l’incarico di sceriffo nella Dona Ana County dov’era necessario rintracciare i rapitori di Albert J. Fontana, un ex senatore del Texas, scomparso vicino a quello che più tardi sarebbe diventato il “White Sands Missile Range”.
Ancora Pat Garrett
Dopo averli catturati, nel 1899 Garrett trascinò i ladri di bestiame Jim Gililland, Bill McNew, e Oliver Lee al processo a Hillsboro, nel New Mexico, ma quelli, difesi dall’avvocato Albert B. Fall, furono assolti.
In seguito, nel 1901, il Presidente Theodore Roosevelt nominò Pat Garrett esattore doganale a El Paso, ma l’incarico non gli venne riconfermato nel 1906. A quel punto Garrett decise di tornare al suo ranch di San Andres Montagne nel sud del New Mexico.
Il 29 febbraio del 1908 un cowboy di nome Wayne Brazel gli sparò nella parte posteriore della testa, mentre cavalcava sulla strada tra Organ e Las Cruces, nel New Mexico.
Pat Garrett venne sepolto nel Cimitero di Odd Fellows a Las Cruces. Nel 1957 il suo corpo è stato spostato nel Masonic Cemetery.

Condividi l'articolo!

Commenti

Vuoi scrivere qualcosa? Usa i commenti!

Devi eseguire il log-in per inserire un messaggio.