I film western

La locandina di “Balla coi Lupi”
Il film western sono solitamente ambientati nell’ovest americano del XIX secolo, in un periodo che può indifferentemente variare tra il 1850 ed il 1890.
Talvolta accade che le vicende siano inserite anche nell’ambito “specialistico” della guerra di secessione o hanno la Guerra di secessione sullo sfondo. In genere, però, gli eventi citati nei film western sono collegati all’avanzata dei bianchi verso ovest e al loro complesso rapporto con gli indiani. Molto citati sono gli eventi tipici delle cittadine della frontiera o quelli collegati all’impero del bestiame. La loro collocazione geografica può estendersi dal Messico al Canada.
Gran parte degli western trattano di cavalieri erranti che vagano di città in città con tutti i loro beni: il vestito che indossano, un revolver ed un cavallo. Leggi il resto

Una storia degli indiani del Nord America

Sui Nativi possiamo rintracciare molti libri, ma non per questo ci sentiamo offesi quando sul mercato ne spuntano di nuovi. Quello che vi presentiamo è un libro catalogabile come “generalista”, ossia appartenente a quel filone che cerca di concentrare il maggior numero di nozioni storiche, culturali ed etnografiche possibile in un unico volume da usare spesso come consultazione.
Dalla presentazione del libro traiamo alcune righe che bene lo descrivono: La storia, la vita e i sogni dei grandi popoli che abitavano con fierezza e dolcezza il territorio americano. Il loro stretto rapporto con la natura e le guerre contro i bianchi.
Di queste cose potete leggere con soddisfazione in questo mini atlante storico-geografico-etnografico delle Edizioni Demetra.
Aggiungete un fornitissimo corredo di quadri dei maggiori pittori del secolo scorso; quadri realizzati dal vivo dagli autori, ospiti delle varie nazioni pellerossa. La sezione fotografica, sia pure meno importante di quella pittorica, è comunque ben degna di nota. Leggi il resto

Che ne sarà di Toro Seduto?

A cura di Maurizio Molinari (Corrispondente da New York per La Stampa)

Toro seduto (Sitting Bull)Un memoriale da dodici milioni di dollari in South Dakota, un antico sito funerario fra i boschi del North Dakota, un’elegante teca nel museo Smithsonian di Washington oppure la sepoltura sul campo di battaglia di Little Bighorn dove sconfisse il generale Custer: la sorte delle ossa di Toro Seduto fa discutere l’America per via del braccio di ferro sull’ipotesi di dedicargli un monumento destinato a diventare punto di attrazione turistica.
Ad aver progettato il memoriale sono due fan del famosissimo guerriero e capo Sioux che nel 1876 contribuì a sconfiggere il 7° Cavalleggeri del Generale Custer. Leggi il resto

Storie del West – Racconti. Nuova impaginazione!

A cura di Sergio Mura

Quando abbiamo lanciato il nostro primo “contest scrittori western”, qualche mese fa, abbiamo anche detto che il premio per i partecipanti meritevoli sarebbe stato doppio: pubblicazione sul nostro eBook “Storie del West – Racconti” e pubblicazione su Farwest.it, nella sezione dedicata ai racconti.
Iniziamo a tenere fede alle promesse e oggi, Santo Natale, facciamo uscire l’annunciato e attesissimo libro di racconti western. Al contest hanno partecipato davvero tanti scrittori, alcuni dei quali prestati al genere western per questa occasione, e tutti hanno fatto un vero figurone. Noi dello staff abbiamo letto con curiosità e spirito gioioso tutti i racconti, ricavandone una sensazione molto piacevole.
Ce n’è per tutti!
Nei racconti troviamo il west duro e violento, ma anche quello selvaggio dell’estrema frontiera, quello dei bianchi e quello del popolo rosso, quello dei cittadini e quello dei pionieri, quello polveroso e assolato e quello innevato o ricco di foreste. Leggi il resto