Ascolta il canto del vento

La Fondazione Roma presenta, lunedì 20 aprile 2009 alle ore 21.00 sul palco del teatro Sistina, lo spettacolo “Ascolta il canto del vento. Il destino degli Indiani d’America” scritto da Ennio Speranza, diretto da Massimo Natale, prodotto da Gabriele Guidi.
Ogni anno la Fondazione Roma omaggia la città capitolina con un evento, una manifestazione, uno spettacolo in memoria di popolazioni ed etnie vittime di soprusi, guerre e stermini. Quest’anno lo spettacolo “Ascolta il canto del vento. Il destino degli Indiani d’America” è dedicato alla storia, alle tradizioni, alla cultura dei Nativi Americani espropriati durante la colonizzazione dalle loro terre, rinchiusi in riserve e decimati da guerre e soprusi. Leggi il resto

Alamo, ritrovato il luogo dove si arresero i messicani

A cura di Paolo Salom

Davy Crockett
«Ricordatevi di Alamo!». Tutto era cominciato nel forte di Davy Crockett, per finire lungo il fiume San Jacinto: qui, 173 anni or sono, i miliziani di Sam Houston sconfissero in un’epica battaglia i soldati del generale Antonio Lopez de Santa Anna (guidati dal colonnello Almonte), strappando al Messico il Texas e tutti i territori occidentali fino alla California. «L’espansione verso Ovest degli Stati Uniti dipende tutta da questo evento», spiega l’archeologo Roger Moore, autore di una scoperta che ha ridisegnato la mappa della “Rivoluzione texana”. Molti luoghi dove si verificarono gli scontri, infatti, sono noti e riconosciuti. Agli archeologi e agli storici mancava però il luogo della resa di Santa Anna, riconosciuto erroneamente nel 1890 dai veterani americani non lontano da San Antonio, e mai più ritrovato. Leggi il resto

Donna Lakota (Mary Crow Dog)

A cura di Sergio Mura

L’autobiografia di una donna pellerossa non l’avevo ancora letta e sono contento che questa sia capitata tra le mie mani.
Nata nella riserva di Rosebud, nel sud Dakota, Mary è cresciuta in una baracca con una sola stanza, senza acqua corrente ed elettricità e, ovviamente, senza radio e televisione.
Rimane perciò all’oscuro di tutta la “costosa spazzatura” dell’America bianca. Il primo contatto con la civiltà avviene quando, come molti bambini delle riserve, viene mandata in un collegio missionario.
Mary si ribella con tutte le sue forze alla rigida disciplina imposta dalle suore, scappa e affronta un precocissimo destino di drop-out. A salvarla sarà l’ondata d’orgoglio tribale che attraversa l’America degli anni Sessanta e nei primi anni Settanta, quando la ribellione travolse anche un’intera generazione di indiani. Leggi il resto

All’asta i cimeli della Civil War

E’ incredibile, ma numerosi cimeli della Guerra Civile Americana saranno battuti all’asta, a dispetto della loro rilevanza storica. Tra i pezzi che saranno battuti dalla Heritage Auction Gallery anche la bandiera del generale Custer e la sciabola di Ulysses Grant.
Battaglia tra collezionisti nel fine settimana a Gettysburg (Pennsylvania), la località americana teatro nel 1863 di un epico scontro tra nordisti e sudisti. Leggi il resto

Nella riserva Sioux con i nuovi guerrieri

A cura di Vittorio Zucconi

L’accesso a Pine Ridge
Se ci si spinge abbastanza a fondo dentro il cuore dell’ America, si può vedere l’ orizzonte storico americano ripiegarsi su se stesso. Le grandi autostrade diritte si trasformano in piste sbrecciate, i camion cromati divengono carcasse arrugginite, la prateria lascia il posto alla roccia e i volti diventano scuri e ruvidi.
In un paesaggio lunare al centro geografico e storico del paese, accanto ai silos dei missili nucleari, a pochi chilometri da dove volano i bombardieri, finisce l’America dell’ uomo bianco e comincia l’America delle ombre rosse. Niente più di un cartello di legno e di un saloon dilapidato che dal 1906 proibisce l’ingresso agli indiani annunciano che stiamo abbandonando la dimensione della tecnologia, del Duemila, e dei cow-boys per entrare nel mistero tragico e bellissimo di una riserva. Leggi il resto